Coriano città del sociale: i primi 4 regolamenti per le fasce più deboli

Presentati in Consiglio Comunale, gettano le basi per un approccio non più assistenzialista ai servizi sociali

Approdano lunedì sera in Consiglio Comunale a Coriano i primi 4 regolamenti che costituiscono i primi pilastri per fare di Coriano la città del sociale. Proprio con questa prospettiva, a soli 2 mesi dall’insediamento della nuova amministrazione, i primi 4 regolamenti adottati gettano le basi per un approccio non più assistenzialista ai servizi sociali, ma basato sulla valutazione delle concrete capacità degli individui di ottenere gli obiettivi che desiderano e di coinvolgere tutti i soggetti pubblici e privati del territorio per consentire all’utente di attivarsi per raggiungere i suoi obiettivi.

Il Regolameno per il budget di salute per il benessere socale, mira a dare agli assistenti sociali uno strumento giuda per la presa in carico dell’utente che si rivolge allo sportello sociale e elaborare un progetto individualizzato costruito su misura. Questo permette di attivare anche tute le risorse non solo pubbliche, ma anche private e della comunità che possono contribuire ad aiutare la persona ad uscire dalla situazione di temporanea difficoltà in cui si trova. Le principali linee operative su cui si muove il regolamento sono abitare, lavoro, inclusione sociale e tutti gli attori sociali coinvolti sono chiamati a sottoscrivere un impegno finalizzato al raggiungimento degli obiettivi finali. Per realizzare subito in concreto quanto previsto dal regolamento sopra richiamato, il Comune di Coriano ha adottato una modifica al regolamento di ERP per dare concreta attuazione ad  uno dei 3 assi portanti del Budget di Salute: quello dell'abitare.

Regolamento per l'erogazione di contributi per l'integrazione delle rette di ricovero per gli anziani. In un’ottica di trasparenza e responsabilizzazione dei cittadini nell’accesso ai servizi offerti dall’Amministrazione, nonché di equità nell’erogazione dei servizi questo regolamento definisce in maniere puntuale i criteri che verranno seguiti nel riconoscimento di contributi per l’integrazione della retta che sono inseriti in strutture residenziali e che non hanno sufficienti risorse economiche per far fronte al costo della struttura. Regolamento per il supporto educatoriale ai bambini diversamente abili iscritti ai centri estivi. Anche quest’ultimo regolamento mira a definire un criterio oggettivo, trasparente ed equo per l’erogazione di contributi a quelle famiglie che hanno bimbi disabili che frequentano i centri estivi. “Regole chiare per tutti i cittadini, il Sociale, per una Amministrazione, vuol dire fare azioni concrete, dare risposte celeri e puntuali ai bisogni delle famiglie. Il tutto deve essere guidato dal principio dell’equità”, ha commentato il sindaco di Coriano, Domenica Spinelli.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento