Coriano: Comune, associazioni agricole e cittadini a difesa del territorio

In Consiglio Comunale è stata approvata la delibera con la quale Coriano presenta le opposizioni ad ENAC in riferimento ai vincoli aeroportuali imposti recentemente

In Consiglio Comunale è stata approvata la delibera con la quale Coriano presenta le opposizioni ad ENAC in riferimento ai vincoli aeroportuali imposti recentemente. "Il tema è di estrema importanza, poiché come già ribadito, se questi vincoli dovessero essere applicati senza alcuna modifica, intere aree verrebbero immobilizzate dal punto di vista edilizio e soprattutto dal punto di vista agricolo. Per Coriano le zone più interessate sono Mulazzano, Sant’Andrea in Besanigo e anche San Patrignano" si legge in una nota dell'amministrazione comunale di Coriano.

"Altri Comuni sono “danneggiati” gravemente da questi vincoli,  come ad esempio gran parte dei comuni dell’entroterra nel raggio di 15 Km Lunedì mattina in riunione con i tecnici di alcuni comuni e le associazioni agricole, Coriano ha accolto la richiesta di Coldiretti, Confagricoltura e CIA, di integrare la delibera di Consiglio Comunale con il testo delle opposizioni presentato da loro".

"In giornata la delibera, come preannunciato, verrà inviata per conoscenza ai Comuni che stanno condividendo con noi questo cammino, alla Provincia, alle associazioni di categoria e ai 3 assessori regionali, Caselli, Donini e Gazzolo, già interessati del problema nonché alla Repubblica di San Marino, come richiestoci dal Segretario di Stato Augusto Michelotti".

Parla Domenica Spinelli:”Quello che ci preoccupa sono i tempi necessari per ricevere le risposte da parte di ENAC. Noi non possiamo permettercelo, poiché dovendo entrare in autotutela, applicando per il momento i vincoli, già dal prossimo 21 aprile, vorrebbe dire congelare la possibilità a tanti imprenditori di progettare il proprio futuro o addirittura veder sfumare la possibilità di partecipare a bandi come quelli regionali gestiti dal GAL Valli Marecchia-Conca per i quali la regione ha già stanziato i fondi. Quello che chiediamo ad ENAC è costituire un tavolo tecnico per presentare direttamente le istanze del territorio in modo da mitigare le limitazioni.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento