rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Politica

Croatti e Gennari (M5S): "Sul parco eolico sempre convinti e coerenti. Da Pd e destra solo ambiguità"

I candidati del Movimento 5 Stelle: "Un tema che abbiamo affrontato con attenzione, mentre le altre forze politiche hanno continuato a sparare slogan e posizioni pregiudiziali"

"Sull’ambiente e la sostenibilità il Movimento 5 Stelle è l’unica forza davvero credibile e coerente. L’impianto eolico offshore al largo di Rimini ne è l’ennesima dimostrazione. Un tema che abbiamo immediatamente affrontato con attenzione, confronti, approfondimenti, mentre le altre forze politiche hanno continuato a sparare slogan e posizioni pregiudiziali senza però affrontare seriamente la questione". Lo sostengono i candidati del Movimento 5 stelle Marco Croatti al Senato e Mariano Gennari alla Camera.

"Da subito abbiamo indicato la strada più giusta per questo progetto, nell’interesse del nostro territorio, e l’abbiamo fatto confrontandoci con il Ministero della transizione ecologica e anche attraverso osservazioni puntuali depositate in Capitaneria durante l’iter di concessione demaniale marittima, unica forza politica ad averlo fatto: sì al progetto ma solo oltre le 12 miglia, a tutela della vocazione turistica del territorio e del suo paesaggio e della sicurezza della pesca".

"Mentre la destra, che ha sempre votato contro qualunque riforma sull’ambiente, ha bocciato immediatamente il progetto, il Pd e il candidato Gnassi sono passati da un ‘il parco eolico è un ecomostro e non va fatto’ (ottobre 2020) ad un ‘facciamone due’ (settembre 2022). È davvero sempre più difficile capire cosa sia oggi il Pd, nelle sue ambiguità e vacuità, nel suo essere ambientalista ma anche così tanto a favore degli inceneritori da far cadere un Governo; nel suo dichiararsi di sinistra e per una maggiore giustizia sociale, mentre elogia l’agenda Draghi che vuole cancellare il reddito di cittadinanza, capace di salvare dalla povertà 500 mila famiglie (dati Inps), nonché affossare il superbonus che aiuta le famiglie ad investire sulla sicurezza degli edifici e sulla loro efficienza energetica per combattere il caro bollette; un Pd incoerente sulla transizione energetica che a Rimini boccia la nostra mozione sulle comunità energetiche ma a Ravenna la approva".

E aggiungono: "Abbiamo compreso assai bene cosa siano Lega e FdI, che mostrano con orgoglio la loro pessima e inadeguata ricetta politica per il Paese, conservatrice, antiambientalista, attenta agli interessi di pochi a discapito dell’interesse di tutti, mentre da parte sua il Partito Democratico è tutto e il suo contrario; troppo impegnato a non scontentare nessuno e a proteggere i propri conflitti di interesse. Siamo comunque contenti che oggi il Pd riminese e i suoi candidati si siano allineati alla nostra posizione sull’eolico e alla premessa non negoziabile che se un progetto vuole essere sostenibile allora deve esserlo davvero in tutte le sue declinazioni, anche quelle paesaggistiche. Ci offriamo volentieri come guida e riferimento per le altre forze politiche sui temi ambientali, visto che tutte ci appaiono piuttosto confuse".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Croatti e Gennari (M5S): "Sul parco eolico sempre convinti e coerenti. Da Pd e destra solo ambiguità"

RiminiToday è in caricamento