rotate-mobile
Politica

La denuncia di Gloria Lisi: "Emergenza freddo? I posti per i senzatetto non sono stati ampliati"

L'ex vicesindaca Gloria Lisi, dai banchi dell'opposizione, chiede all'amministrazione di far luce sul tema dell'emergenza freddo in città

L'ex vicesindaca Gloria Lisi, dai banchi dell'opposizione, chiede all'amministrazione di far luce sul tema dell'emergenza freddo in città. Secondo la consigliera, candidata sindaca alle ultime elezioni, qualcosa nei numeri sull'accoglienza dei senza fissa dimora non torna. E vuole spiegazioni. Secondo Lisi, facendo riferimento a Caritas, Capanna di Betlemme e casa don Gallo: "sembra che nessuno dei tre enti citati pare abbia predisposto strutture in aggiunta a quelle che già gestiscono, e vorrei capire quanti posti in più sono stati messi a disposizione per l’emergenza freddo. Ormai siamo abituati alla propaganda dell’amministrazione comunale, ma sinceramente non pensavo ci si potesse spingere fino a tanto".

Sostiene Gloria Lisi: "Chi vive in strada si rivolge agli enti di cui sopra chiedendo di poter accedere alle risposte enunciate sulla stampa. Ora mi chiedo ma davvero una persona che si trova a vivere ai margini della nostra città, senza casa, al freddo, senza diritti, si debba anche sentire privata della dignità? Davvero l’assessore che ha fatto tali dichiarazioni non sente il peso del fondatore della sua comunità che come punto centrale della sua missione su questa terra, aveva messo proprio il saper riconoscere la dignità dei poveri? Si corre il rischio di prendere in giro le persone più fragili che abitano la nostra Rimini, illudendoli che ci siano posti al caldo per tutti, dove poter evitare di morire di freddo".

Lisi poi aggiunge: "Si faceva riferimento a un centinaio di senza fissa dimora, in realtà in tutti i documenti e persino nelle istruttorie pubbliche del Comune si è sempre detto che le persone senza casa a Rimini sono circa 200, quindi mi domando, dove sono finiti, di grazia, ben 100 persone? Forse si è indicato quel numero per farlo combaciare con il numero dei posti che si dicono disponibili? Così da rappresentare che non rimanga escluso nessuno e che tutti gli homeless possano trovare un riparo al caldo? In realtà mi domando quale sia il numero dei posti realmente disponibili, distinti per struttura, che Rimini offre alle persone che vivono in strada, perché pare che anche su questo dato l’assessore presenti numeri poco veritieri, fra l’altro, sarebbe importante indicarlo in un comunicato, così che le persone senza tetto, che ribadisco, sanno leggere, potrebbero essere indirizzate alla struttura più adatta alle loro esigenze".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia di Gloria Lisi: "Emergenza freddo? I posti per i senzatetto non sono stati ampliati"

RiminiToday è in caricamento