Il deputato Arlotti: "Basta con lo sciacallaggio sull’aeroporto"

"Basta con lo sciacallaggio sull’aeroporto. La politica richiede di assumersi le proprie responsabilità. La continuità dell’attività del Fellini non può essere messa a repentaglio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

"Basta con lo sciacallaggio sull’aeroporto. La politica richiede di assumersi le proprie responsabilità. La continuità dell’attività del Fellini non può essere messa a repentaglio. E non è ammissibile che la grillina Giulia Sarti o altri tentino di innescare e cavalcare polemiche che hanno solo la finalità di ritagliarsi un ruolo a spese dell’interesse dell’aeroporto e quindi di tutto il territorio riminese, per cui il pieno funzionamento dell’infrastruttura riveste naturalmente un ruolo fondamentale e strategico.

La risposta del sottosegretario alle Infrastrutture e trasporti, Umberto Del Basso De Caro, all’interpellanza della collega Giulia Sarti, va in questa direzione e conferma quanto da me affermato sin dall’inizio di fronte alla sentenza del Tar: l’interesse primario è la tutela dell’operatività dell’aeroporto. Anche il sottosegretario, infatti, sottolinea in particolare come sia interesse pubblico veder tutelato il primario diritto alla mobilità. Pur prendendo debitamente atto della sentenza del TAR di Bologna, la stessa non risulta ancora notificata a Enac, che comunque ha già fatto presente di voler proporre appello al Consiglio di Stato con contestuale richiesta di sospensiva. Nel frattempo l'Avvocatura di Stato si è costituita nel giudizio di primo grado per Enac, sull’istanza cautelare.

In mancanza di un pronunciamento definitivo da parte del Consiglio di stato non vi deve essere perciò alcuna interruzione dell’attività dell’aeroporto di Rimini. Una chiusura sarebbe non solo inopportuna, ma deleteria per il nostro territorio e la sua economia, come dimostrano gli andamenti legati alle recenti vicende dello scalo. Va ricordato ancora una volta che l’affidamento della concessione di gestione aeroportuale è una concessione di servizi, a cui non si applicano le disposizioni del Codice dei contratti, salvo il rispetto dei principi dell’espletamento di gara e di un adeguato livello di pubblicità della stessa, posizione confermata anche da una consolidata giurisprudenza sia dei Tar che del Consiglio di Stato. Quello per la gestione del Fellini, come ribadito dal sottosegretario, è stato un bando di livello europeo che ha avuto adeguata pubblicità e a cui potevano partecipare tutti i soggetti interessati, tra cui le società che in Italia già gestiscono gli altri scali".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento