Politica

Di Maio: "Tornare a investire sul termalismo, un patrimonio per la Romagna"

Le proposte avanzate da Marco Di Maio e dall'intergruppo parlamentare sul termalismo di cui Di Maio è componente e che è presieduta dal deputato Edoardo Fanucci, prevede lo stanziamento di un fondo di 20 milioni annui per il triennio 2017-2019 per la la riqualificazione termale

Tornare a investire sul termalismo come risorsa turistica e come indotto capace di produrre nuove e maggiori opportunità economiche. E' il senso della proposta di legge che vede il parlamentare romagnolo Marco Di Maio tra i promotori, presentata alla Camera dei Deputati assieme ad altri colleghi. "Si tratta di un comparto che in Italia ha un potenziale gigantesco - fa notare il parlamentare - per larga parte inespresso a causa della frammentazione dell'offerta e delle scelte di puntare su altri temi anzichè su questo immenso patrimonio. Un potenziale ancora più grande in Romagna, che vanta una densità di stabilimenti termali tra le più alte del Paese, come vere e proprie eccellenze del settore. Per questo ho sostenuto e sosterrò le misure contenute nella proposta di legge". 

Nello specifico, le proposte avanzate da Marco Di Maio e dall'intergruppo parlamentare sul termalismo di cui il deputato forlivese è componente e che è presieduta dal deputato Edoardo Fanucci, prevede lo stanziamento di un fondo di 20 milioni annui per il triennio 2017-2019 per la riqualificazione termale; una norma a tutela del termine “termale”, riservato alle aziende del settore e per le prestazione da esse erogate; nuovi modelli di assistenza: le Regioni potranno riservare apposite risorse a bilancio per la stipula di accordi tra strutture sanitarie pubbliche e aziende termali. 

Si propone, inoltre, la stabilizzazione del pagamento da parte di Inps e Inail delle prestazioni economiche accessorie ai propri assistiti che hanno diritto a cure termali; nuove regole per dismissione del patrimonio, con l’obiettivo di favorire politiche virtuose di privatizzazione; esclusione delle attività termali dall’applicazione della direttiva Bolkestein; e infine, a scopo promozione, l'istituzione della “Giornata nazionale delle Terme. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Maio: "Tornare a investire sul termalismo, un patrimonio per la Romagna"

RiminiToday è in caricamento