rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Difesa della costa, la Lega chiede una serie di interventi per salvaguardare i litorali

Il consigliere Montevecchi e l'onorevole Raffaelli chiedono maggiori attenzioni per proteggere le attività dalle mareggiate

"Le mareggiate di questi ultimi giorni hanno colpito la nostra costa e siamo solo all’inizio dell’inverno. La Regione agisca in maniera incisiva per assicurare condizioni di piena fruizione del litorale". Lo chiede il consigliere regionale della Lega ER, Matteo Montevecchi annunciando la presentazione di una interrogazione in cui è primo firmatario. "Come è noto l’economia della riviera romagnola si basa principalmente sul turismo balneare – osserva il consigliere –: anche le coste dell’Emilia Romagna stanno subendo gli effetti devastanti delle mareggiate, in grado di divorare gradualmente interi tratti di spiaggia. Diverse sono state le problematiche lungo la costa con sommersioni di banchina e fenomeni di erosione costiera”  Da qui, “la necessità di un intervento straordinario di difesa della costa urgente per garantire la prossima stagione balneare. Dopo un anno caratterizzato dalla crisi dovuta all’emergenza Covid-19, non possiamo permettere che possa essere compromesso un comparto fondamentale come quello balneare, già notevolmente colpito” sottolinea Montevecchi. “Attraverso una interrogazione chiederò alla Giunta regionale se e come intenda intervenire in maniera incisiva per assicurare le condizioni di piena fruibilità del litorale e ripristinare le ampiezze e le quote di spiaggia al fine di garantire i profili di sicurezza e prevenzione del rischio di ingressioni marine. Chiederò altresì se la giunta intenda avanzare in tempi rapidi al Governo italiano la richiesta di stanziare risorse per sostenere il settore citato” conclude il consigliere leghista.

Sullo stesso argomento è intervenuto anche l'onorevole Elena Raffaelli in una nota, dove illustra un emendamento, di cui è prima firmataria, alla legge di Bilancio dove sono previsti interventi per la salvaguardia della costa dai fenomeni erosivi. “Non più interventi spot ma interventi strutturali - spiega la parlamentare. - La salvaguardia della nostra costa si traduce nella tutela di tutti i comparti che vivono di turismo balneare e dell’ambiente. E’ insensato continuare a buttare ogni anno tonnellate di sabbia in mare, senza sperimentare e programmare nuovi interventi strutturali, più duraturi, che mettano al riparo la costa dai danni provocati da mareggiate e altre avversità naturali. Abbiamo previsto – spiega Raffaelli - l’istituzione di un ‘fondo per la salvaguardia della costa dai fenomeni erosivi’ presso il ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare con una dotazione di 200 milioni di euro per ogni anno dal 2021 al 2023, finalizzato a concedere contributi alle Regioni per progetti che interessino la difesa della costa, la riduzione delle cause dei fenomeni erosivi, la protezione e la valorizzazione dei litorali sabbiosi. Al posto dei continui ripascimenti di sabbia costosi e di breve durata, la Regione in collaborazione con i sindaci della costa e le associazioni coinvolte dovrebbero mettere a punto progetti pilota per una salvaguardia concreta della costa, mettendo in rete più fonti di finanziamento compresi quelli previsti dal fondo citato oltre a rifinanziare nell'immediato il maxiripascimento già previsto”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Difesa della costa, la Lega chiede una serie di interventi per salvaguardare i litorali

RiminiToday è in caricamento