"Disoccupazione e precarietà: quale futuro per giovani e turismo?"

Liberi e Uguali mette al centro di un incontro la dignità dei lavoratori, il diritto al lavoro “buono, stabile, professionalizzato, che sia in grado di sostenere il futuro di tanti giovani e famiglie"

"Dopo anni di recessione l’Italia è un paese sempre più povero e diseguale. Continua a impoverirsi concentrando la ricchezza nelle mani di poche persone, quell’1% che continua ad arricchirsi sfruttando i lavoratori, relegandoli ad una condizione di marginalità e precarietà diffusa. I governi neo liberisti hanno deciso di stare dalla parte di quell’1%, non dalla parte dei molti, degli sfruttati. C’è una realtà completamente diversa da quella che continuano a raccontarci, una realtà che ci parla di un divario salariale insopportabile tra uomo e donna, di formule contrattuali fantasiose, di lavoro precario, nero o addirittura gratuito".

Liberi e Uguali mette al centro la dignità dei lavoratori, il diritto al lavoro “buono, stabile, professionalizzato, che sia in grado di sostenere il futuro di tanti giovani e famiglie. Per ultimo il Jobs Act, ha diffuso la precarietà come regola e la povertà di oggi e di domani come condizione dilagante. Nel turismo, a dispetto dei “numeri” più o meno positivi, ormai la precarietà è una regola che impoverisce il lavoro e dequalifica le imprese". L'incontro si svolgerà sabato 17 febbraio alle 17 presso la Sala del Buonarrivo (corso d'Augusto, 231) e vedrà la partecipazione di Graziano Urbinati, con un focus sul turismo a cura di Primo Silvestri. Saranno presenti Maria Cecilia Guerra e Giovanni Paglia, candidati alla Camera in Romagna per Liberi e Uguali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento