Elezioni a Coriano, il Pd al lavoro per una lista civica

Si è riunito giovedì sera il gruppo di lavoro promosso dal Partito democratico di Coriano per la formazione di una lista civica di persone competenti

Si è riunito giovedì sera il gruppo di lavoro promosso dal Partito democratico di Coriano per la formazione di una lista civica di persone competenti, serie e impegnate in vista delle prossime elezioni amministrative. Nell'incontro è stato analizzato in modo scrupoloso il bilancio del Comune di Coriano ed è stato individuato un primo gruppo di rappresentanti della società civile che possono dare ampia garanzia per i compiti che dovrà svolgere la futura amministrazione.

Si tratta di Paolo Majolino, 59 anni, laureato in economia e sociologia, imprenditore; Maurizio Manenti, 62 anni, ingegnere ed ex dirigente di azienda; Pamela Pasini, 33 anni, laureata in lettere, insegnante; Emiliano Righetti, 66 anni, laureato in economia, ex dirigente servizi finanziari e polizia municipale del Comune di Riccione; Luigi Romagnolo, 48 anni, laureato in sociologia, ufficiale dell'Aeronautica; Alessandro Scognamiglio, 34 anni, laureato in giurisprudenza, responsabile commerciale.

Nel prossimo incontro, in programma mercoledì, il gruppo di lavoro passerà ad analizzare i problemi dei settori produttivi corianesi, come il comparto dell’artigianato, della piccola e media impresa e il settore agricolo. Anche in questo caso verranno individuate le figure più competenti per seguire i diversi ambiti e far tornare il Comune di Coriano ad un livello di primo piano anche nel mondo del lavoro, dando risposta alle situazioni di disoccupazione e precariato purtroppo sempre più frequenti.

Al termine del percorso sarà proprio la lista di persone così individuate a scegliere al proprio interno il candidato sindaco, formando in questo modo, con un metodo del tutto nuovo, una vera squadra di governo coesa ed efficiente.

L'analisi del bilancio svolta nell'incontro di ieri sera consente di affermare con maggiore sicurezza che sia per il lavoro già svolto dal commissario, sia per le risorse di cui dispone il Comune, la situazione finanziaria di Coriano è fuori pericolo e ci sono tutte le condizioni per azzerare entro il 2013 tutti i debiti fuori bilancio. Il gruppo di lavoro ha individuato in particolare tre azioni concrete per completare il risanamento del bilancio, obiettivo considerato prioritario. Fondamentali saranno il recupero di tasse e tributi locali; il recupero di risorse dai servizi ospitati nel Comune di Coriano e utilizzati da tutti i cittadini della provincia di Rimini, a partire dall’inceneritore; la ristrutturazione dell’apparato comunale per produrre maggiore efficienza e risparmio nella spesa, collaborando anche con i comuni confinanti.

Con queste azioni, oltre a garantire la copertura dei debiti entro il 2013, si potranno recuperare risorse per restituire ai corianesi una dotazione di servizi adeguata, pensando in particolare alle fasce più deboli della popolazione (bambini, giovani, anziani). Il gruppo di lavoro si impegnerà nei prossimi giorni a raccogliere, sia con incontri specifici, sia con l’ascolto diretto dei cittadini, le esigenze più sentite dai corianesi.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento