Elezioni 2022 / Riccione

Elezioni a Riccione, arriva il leader del M5S Conte: "Da Daniela Angelini una nuova visione per un grande futuro"

Il presidente dei pentastellati, accompagnato dal senatore Marco Croatti, ha ringraziato la consigliera Eleonora Ruggeri e il referente territoriale 5 stelle Daniele Tomassini "per l’impegno profuso nella costruzione del progetto politico per Riccione 2022"

Tappa a Riccione per il leader del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, in vista delle elezioni amministrative del 12 giugno. Il presidente dei pentastellati, accompagnato dal senatore Marco Croatti, ha ringraziato la consigliera Eleonora Ruggeri e il referente territoriale 5 stelle Daniele Tomassini "per l’impegno profuso nella costruzione del progetto politico per Riccione 2022" e ha "incoraggiato" il candidato sindacao Daniela Angelini e tutti i candidati della lista M5S per aver realizzato "un programma inclusivo, costruito grazie al dialogo con i cittadini e con il contributo delle migliori competenze del territorio; una nuova visione che disegna un grande futuro per Riccione". Conte ha poi toccato diversi temi, "dall’opportunità innescata dalla transizione energetica alla sostenibilità e al Pnrr che sta portando grandi e ambiziosi investimenti in Riviera”.

L'ex premier si è intrattenuto con i candidati consiglieri, passeggiando con loro e con la candidata sindaca  Angelini sostenuta dalla coalizione di centrosinistra nei luoghi simbolo della Perla Verde, il lungomare e viale Ceccarini, poi si è fermato per prendere il microfono, invitando i riccionesi a votare il simbolo del M5s. La stessa Angelini ha sottolineato l'orgoglio per essere stata scelta rappresentare una coalizione ampia: "Tre grandi partiti e tre liste civiche hanno individuato in me una figura che può unire una città, una coalizione, una trasversalità di idee e figure". "E' un momento storico importante per la nostra città, siamo impegnati a dare una svolta e un cambiamento che è necessario", prosegue.

A dare collante è anche il metodo che la coalizione porta avanti: "Vogliamo ripartire con una rivoluzione gentile- spiega- anteponiamo toni pacati ma- aggiunge- saremo determinati nelle decisioni". E la "Rivoluzione gentile" è il concetto che Conte, nel suo intervento, riprende e spiega: "Significa che non si offende nessuno, non siamo violenti, ma anche che siamo determinati e non ci fermeremo mai, siamo coraggiosi e non ci spaventiamo". E "lo stiamo dimostrando adesso- aggiunge- per la difesa della pace e come lo abbiamo dimostrato per il Recovery fund". Infine, "bisogna essere concentrati e determinati per il risultato, vale per il negoziato di pace e per il piano europeo energetico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Riccione, arriva il leader del M5S Conte: "Da Daniela Angelini una nuova visione per un grande futuro"
RiminiToday è in caricamento