Politica Riccione

Elezioni a Riccione, volano stracci tra Ubaldi e Raffaelli. L'assessore: "Bisogna conoscere le basi"

Prosegue il botta e risposta tra il sostenitore della candidata Angelini e la responsabile della sicurezza della Perla Verde

“Quando non si hanno argomenti seri da contrapporre alla realtà sarebbe meglio tacere. Il rischio è di compiere scivoloni clamorosi. E’ il caso del ‘campione’ della lista 2030 Fabio Ubaldi che, avendo avuto il compito di ‘difendere’ la candidata sindaco della sinistra Daniela Angelini e il programma stiracchiato e scopiazzato della loro coalizione, spara nel mucchio pensando di cogliermi in fallo. Errore clamoroso. Quando parlo lo faccio a ragion veduta. Un consiglio a Ubaldi: prima di scrivere, rifletta. Soprattutto sul fronte della sicurezza”.  Così in una nota la replica divElena Raffaelli, assessore del Comune di Riccione e responsabile provinciale della Lega a Fabio Ubaldi. 

“E’ evidente a tutti - prosegue la Raffaelli - che a Roma come in qualunque altra parte del Paese stiamo scontando i diktat lassisti del PD. Qualunque amministratore lungimirante comprende che i posti di polizia estivi nelle località turistiche devono essere rinforzati. Peccato che al ministero dell’Interno non si capisca. Forse Angelini e Ubaldi non sanno che la gestione dell’ordine pubblico spetta a Prefetto e Questore e non alla Polizia locale che opera come supporto. Polizia locale riccionese che è uno dei fiori all’occhiello dell’amministrazione e che ringrazio per la professionalità e la capacità di risposta sul territorio. Non solo. Se ci si candida alla guida di una città bisognerebbe conoscere le basi della buona amministrazione. E’ evidente che qualunque assessore al ramo ambirebbe ad assumere nuovi agenti di Polizia locale. Peccato che esistano invalicabili vincoli di bilancio che lo impediscono. Nonostante ciò, apriremo un presidio di Polizia locale nell’area turistica di Riccione e appresteremo una stazione mobile nei quartieri. Facile, caro Ubaldi, fare propaganda, più difficile fare i conti con la realtà. Sono i fatti che provano la mia continua attività nel territorio, la mia attenzione costante ai problemi della gente e la proficua interlocuzione con gli organismi dello Stato sul territorio. Un esempio per tutti, il rafforzamento del presidio della Polfer, da noi ampiamente sollecitato”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Riccione, volano stracci tra Ubaldi e Raffaelli. L'assessore: "Bisogna conoscere le basi"
RiminiToday è in caricamento