rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Elezioni comunali, Bonaccini: "Votare col covid si può, per me è probabile a giugno"

Il governatore sottolinea "un conto è votare in alcune città anche grandi, un conto è votare per un intero paese"

"Votare anche con la pandemia si può fare, lo si è già fatto anche pochi mesi fa e lo si può fare più avanti. Io penso che per le amministrative sia più probabile che si voti a giugno".

Lo ha affermato il presidente dell'Emilia-Romagna e della conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini, giovedì a "Ore 14". Ma, sottolinea Bonaccini, "un conto è votare in alcune città anche grandi, un conto è votare per un intero paese". Una ipotesi che secondo il governatore Pd va assolutamente scartata per non distrarre il paese con una campagna elettorale di mesi dalle priorità del momento: pandemia, Recovery plan e vaccinazioni. Per questo "chi pensa alle elezioni domattina lo fa solo per interessi personali e di parte", ribadisce Bonaccini.

Tra le città che vedranno le elezioni amministrative c'è anche Rimini, dove si aprirà una nuova pagina politica dopo i due mandati del primo cittadino Andrea Gnassi. Al momento per il centrosinistra hanno dato disponibilità due esponenti molto diversi del Pd: la presidente dell'Assemblea legislativa dell'Emilia Romagna, e l'attuale assessore comunale alla Sicurezza e alle attività produttive Jamil Sadegholvaad.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali, Bonaccini: "Votare col covid si può, per me è probabile a giugno"

RiminiToday è in caricamento