rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Elezioni comunali, confronto tra i Cinque Stelle e SiAmo Rimini

"Deleteria per la città e per la costruzione di una coalizione progressista e pluralista a Rimini la lotta di potere interna del Pd"

"Un incontro franco tra il MoVimento 5 Stelle e SiAmo Rimini". Lo definiscono così i due gruppi politici che lunedì hanno dialogato insieme, alla presenza delle delegazioni dei due schieramenti, per fare il punto sulla situazione riminese in vista delle elezioni e su chi sarà il candidato sindaco del centrosinistra.

"L’incontro è servito per discutere delle istanze della città, valutando programmi elettorali in vista delle prossime elezioni amministrative e di quanto sia deleteria per la città e per la costruzione di una coalizione progressista e pluralista a Rimini, la lotta di potere interna al Pd e i veti di componenti politiche minoritarie che di fatto bloccano la discussione sui temi e l’allargamento dei tavoli programmatici e di lavoro". Questo quanto espresso dal Senatore Croatti, della Deputata Sarti e del Sindaco di Cattolica Gennari.

"Entrambi gli schieramenti convengono che il futuro passi attraverso una politica di coalizione progressista e pluralista, non è questo il tempo in cui “il partito” da solo possa pensare di trovare i consensi per governare. In quest’ottica il tentativo di imporre un candidato di partito da parte del PD, l’asettica discussione sui nomi e non sui temi, la palese non volontà di discutere di un candidato civico, la lotta in provincia contro l’ottimo Sindaco Gennari (ieri presente all’incontro) i veti presentati per bloccare la presenza ai tavoli programmatici del Movimento 5 Stelle, veti espressi da componenti politiche oggi presenti in consiglio Comunale a Rimini e appartenenti a quell’area centrista che dalle ultime elezioni ha perso moltissimo consenso locale e nazionale, riteniamo siano il frutto di una forte miopia politica".

"L’auspicio è che si torni a ragionare per dare vita ad una coalizione progressista, nel frattempo il M5S continua ad occuparsi di temi con le componenti attive della comunità e a confrontarsi sugli indirizzi di programma necessari a Rimini".

L'intervento di SiAmo Rimini

"Mentre il Pd a Rimini è alle prese con una diaspora interna, una sorta di braccio di ferro sul nome del candidato e di veti su allargamenti ad ulteriori intese, che rischia di lacerare seriamente la coalizione, la lista SiAmo Rimini continua a chiedere a gran voce primarie aperte e di coalizione e, nel frattempo, lavora per trovare una più intensa collaborazione tra le forze politiche che si richiamano ai valori del centrosinistra", affermano le coordinatrici ed ex amministratrici Carla Bonvicini ed Irina Imola.

"Per questo, dopo l’incontro con Rimini Coraggiosa di alcuni giorni fa, lunedì pomeriggio ha incontrato
alcuni rappresentanti del M5s. Nel corso dell’incontro, svoltosi in un clima di assoluta cordialità e franchezza, sono state affrontate una serie problematiche legate alla città di Rimini, ma è stata
anche sottolineata, da parte di entrambi gli schieramenti, l’importanza di dare priorità alla
definizione di un programma elettorale di condivisione ed implementazione dei contenuti, che sia
in grado di avviare quel processo di rinnovamento morale, culturale, sociale, ambientale ed
economico della città. Nell’attesa che mercoledì a Roma, Emma Petitti e Jamil Shadegholvaad, convocati al Nazzareno, riescano a trovare finalmente un’intesa, la lista SiAmo Rimini, pur considerando che all’interno della coalizione ci siano forze e sensibilità diverse, auspica che si possano trovare le basi per una proposta politica corretta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali, confronto tra i Cinque Stelle e SiAmo Rimini

RiminiToday è in caricamento