Elezioni, ecco la lista civica "SiAmo San Leo": il candidato sindaco è Tosarelli

"L’amore per San Leo e il desiderio di offrire il proprio contributo alla vita pubblica ha spinto un gruppo di cittadine e cittadini a ritrovarsi per costruire insieme un nuovo progetto di sviluppo per il Comune".

"L’amore per San Leo e il desiderio di offrire il proprio contributo alla vita pubblica ha spinto un gruppo di cittadine e cittadini a ritrovarsi per costruire insieme un nuovo progetto di sviluppo per il Comune". Così, come si legge in una nota, è nata “SiAmo San Leo”, "una lista civica indipendente dalle realtà partitiche, che si ispira ai valori di democrazia, libertà, partecipazione, trasparenza, competenza, umanità, spirito di servizio e solidarietà, un laboratorio di idee e di buone pratiche per affrontare al meglio le sfide sociali ed economiche dei prossimi anni"

"Il gruppo si è consolidato durante numerosi incontri ed ha individuato in Alessandro Tosarelli il proprio candidato sindaco. Alessandro Tosarelli è ingegnere e svolge da anni la propria attività professionale nel nostro territorio. Esperto di restauro architettonico ha all’attivo pubblicazioni universitarie, ricerche storiche, seminari e convegni sulla Fortezza di San Leo. Come consulente tecnico del Comitato no discarica ha svolto un ruolo chiave per impedire l'insediamento della discarica e per la tutela del paesaggio di San Leo. Tosarelli è affiancato da Gianluca Campidelli, ingegnere, libero professionista specializzato in trasporti, Francesca Regattieri, medico di medicina generale e neo mamma, e Samuele Nucci, giovane esperto di web marketing in ambito turistico. La squadra è composta e sostenuta da cittadini e cittadine di tutto il territorio comunale attivi in diversi ambiti della vita pubblica".

I candidati in lista

Gianluca Campedelli, candidato vicesindaco, Francesca Regattieri candidata assessora; candidati al Consiglio comunale: Samuele Nucci, Surya Tizzoni, Ivonne Antonelli, Loris Camorani, Giacomo Frulli, Irene Rotella, Leonardo Suzzi, Simone Conti

“Noi crediamo che per riprogettare il futuro di San Leo si debba partire da esperienza civica e competenza, ascoltando e coinvolgendo la popolazione nelle scelte strategiche e strutturali che riguardano tutti e tutte”, dichiara il candidato sindaco Tosarelli, “soprattutto per quanto riguarda la semplificazione burocratica e l’applicazione delle nuove tecnologie alla gestione della cosa pubblica, per attrarre iniziative imprenditoriali rispettose della natura e del territorio e per il rilancio di un turismo di alto livello”. 

“È chiaro a tutti che il comune di San Leo oggi come oggi non è in grado di gestire da solo le sfide che ci attendono, dalla mancanza di una infrastruttura digitale avanzata allo spopolamento delle aree interne, dalla frammentazione sociale all’aumento dell’età della popolazione che richiederà impegni specifici per garantire la mobilità e l’assistenza a chi ha difficoltà a muoversi. Non possiamo infatti permettere che condizioni di fragilità limitino il benessere e la partecipazione alla vita comunitaria”, continua Tosarelli. “Occorre quindi rinnovare la coesione della comunità anche sostenendo i nuclei familiari, così come è necessario collaborare con i comuni della Vallata e dell’intero Montefeltro facendosi capofila di una modernizzazione complessiva che renda più efficienti i servizi esistenti e ne implementi di nuovi con costi minori per la comunità. Essere da soli ad affrontare il mondo non è mai una buona idea, e le nuove tecnologie digitali di cui siamo esperti hanno un potenziale enorme per migliorare il coordinamento e l’efficienza dei servizi condivisi, una forma territoriale di sharing economy, di economia della condivisione.” 

“Sono molto emozionato per questa sfida e consapevole della grande responsabilità che ci attende. Durante gli oltre venti incontri preliminari già svolti con le realtà del territorio”, continua Tosarelli, “specialmente quelle attive in ambito sociale, culturale ed economico, c’è stata un’ampia partecipazione e apprezzamento sia del progetto che del metodo di lavoro. Il prossimo passo sarà quello di incontrare cittadine e cittadini di tutte le località, a partire da Pietracuta mercoledì 20 marzo alle ore 20.30 presso il Circolo ARCI, a seguire San Leo giovedì 21 marzo alle ore 20.30 presso il Circolo Acli. Per aggiornamenti sulle date invitiamo a visitare il nostro sito www.siamosanleo.it”.

“Siamo vicini alle persone, sul territorio e nel territorio”, conclude Tosarelli, “per ascoltare e confrontarci, per arricchire questo ambizioso progetto anche nei prossimi anni e per essere il cambiamento che vogliamo per San Leo, perché tutti insieme SiAmo San Leo.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ascensore precipita con le persone dentro: diversi i feriti

  • Muore sotto gli occhi del figlio, donna perde la vita investita da un'auto

  • La polizia di Stato si presenta alla festa abusiva nella villa in collina

  • Mitra e pistole, i rapinatori sequestrano i dipendenti della banca

  • Marquez-Rossi, clima infuocato a Misano. Lo spagnolo: "Io lotto per il Mondiale". La replica: "Mi ha ostacolato"

  • Non rispetta i limiti d’altezza e fa un disastro nel sottopasso distruggendo il furgone

Torna su
RiminiToday è in caricamento