Elezioni, Giuseppe Civati ospite in Romagna per sostenere Rimini People

La lista del candidato Mara Marani organizza un incontro con il fondatore e segretario di Possibile per parlare di come fermare la precarietà e lo sfruttamento nel lavoro

Giuseppe "Pippo " Civati

"Dalle mobilitazioni francesi alle amministrative del 5 Giugno: fermare la precarietà e lo sfruttamento nel lavoro è possibile". Questi temi che Rimini People affronta nell'incontro a cui partecipa Giuseppe "Pippo" Civati, in programma venerdì 3 giugno, alle 12.30, nei giardinetti di fronte al Grand Hotel, dietro la macchina fotografica Fellinia. Il fondatore di Possibile fa tappa in Riviera per sostenere la lista del candidato sindaco Mara Marani.

"Rimini People esprime solidarietà attiva ai cittadini e alle cittadine francesi che stanno lottando contro la precarizzazione del lavoro e la cancellazione di diritti fondamentali come è già successo a noi con il jobs act di Renzi e Poletti - affermano mara Marani, Manila Ricci e Agnese Cossa -. Crediamo sia importante fare pesare queste istanze anche nel voto amministrativo del 5 Giugno. Sulle politiche del lavoro il nostro programma è chiaro ed è frutto dei percorsi associativi, sindacali e di inchiesta di cui facciamo parte: contrastare il Lavoro Gravemente Sfruttato nel turismo e la precarietà come forma di vita; attivare un Reddito di sostegno per chi denuncia condizioni di illegalità e di lavoro paraschiavistico; istituire un Salario minimo sotto il quale non si deve lavorare nel nostro territorio; potenziare gli organi di controllo degli istituti preposti (Dtl, Inail, Insp) che devono lavorare in forma coordinata e con strategie condivise; recuperare immobili pubblici e privati in stato di abbandono per la creazione di alloggi degni per i lavoratori e le lavoratrici in transito nel territorio durante la stagione estiva, immobili che potrebbero essere utilizzati anche per l’emergenza abitativa tout court; istituire campagne informative con doppio target lavoratori/imprese; sospendere e revocare le licenze a chi sfrutta i propri dipendenti; produrre un marchio di qualità per le imprese che operano secondo le regole e gli indici di congruità che permettono di evidenziare le forme di lavoro sfruttato. Di questi temi abbiamo parlato con i due ricercatori universitari (Iannuzzi e Alberti) nelle scorse settimane e con i deputati di SI/Sel Nicola Fratoianni e Giovanni Paglia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento