Elezioni, il Popolo della Famiglia a Miramare: incontro col candidato Sergio De Vita

Giovedì il "Popolo della Famiglia" ha organizzato un incontro all'Hotel Margherita di Miramare alla presenza di Sergio De Vita Capolista al Senato per “Il Popolo della Famiglia”

Giovedì il "Popolo della Famiglia" ha organizzato un incontro all'Hotel Margherita di Miramare alla presenza di Sergio De Vita Capolista al Senato per “Il Popolo della Famiglia”. "Negli ultimi anni abbiamo subìto scelte politiche molto penalizzanti e la prossima legislatura rischia di essere, per la famiglia e il rispetto della vita, il secondo tempo di quel film dell’orrore che è stata la legislatura appena conclusa, con l’approvazione del divorzio breve, della legge sulle unioni civili e di quella sul cosiddetto biotestamento che consente di far morire le persone per fame e per sete - afferma De Vita -. Tutto questo, purtroppo, con la complicità di molti parlamentari cattolici, tra i quali anche il riminese Tiziano Arlotti, che in più di una occasione ha rivendicato con soddisfazione di avere contribuito all’approvazione di queste leggi. D’altra parte, neanche i rappresentanti di quei partiti del centrodestra che si presentano nel nostro collegio offrono garanzie rispetto alla difesa dei valori della vita e della famiglia, basti vedere il comportamento che i loro rispettivi partiti hanno tenuto in occasione della votazione delle suddette leggi: con l’astensione e l’assenteismo al momento del voto, anche loro hanno contribuito alla loro approvazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento