Elezioni provinciali, il sindaco di Coriano: "Unità e sinergie per il futuro del territorio"

Porgo il mio sincero augurio a tutti i candidati, che ricordiamo saranno chiamati, qualora eletti, ad incarichi di non poca responsabilità e con strumenti e possibilità di azione ancora tutto da ben delineare.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

Porgo il mio sincero augurio a tutti i candidati, che ricordiamo saranno chiamati, qualora eletti, ad incarichi di non poca responsabilità e con strumenti e possibilità di azione ancora tutto da ben delineare. Non nego che anche io personalmente e l’ amministrazione di Coriano avremmo voluto contribuire direttamente a questo “esperimento” amministrativo ma, nonostante l'invito ad entrare quale indipendente civica nella lista che si è presentata in alternativa alla compagine guidata dal futuro Presidente Andrea Gnassi, abbiamo deciso di rimanere fuori da questa competizione elettorale, fedeli al nostro mandato, basato su un puro civismo, evitando così anche inutile e sterili strumentalizzazioni. Continueremo i nostri confronti con tutte le amministrazioni, come del resto è sempre accaduto, e non mancheremo di sostenere o criticare azioni, indipendentemente da chiunque sia l’interlocutore, ma solo
nel rispetto di ciò che riteniamo il bene comune. Personalmente ritengo che questo momento necessiti unità e sinergie per garantire un migliore futuro a tutto il nostro territorio, in questa fase di grande trasformazione che sta attraversando la Romagna ed il Riminese in particolare. In quest’ ottica, penso che Andrea Gnassi sia proprio la persona giusta per evitare che i principi di parte prevarichino la ragione, certa che d’ora in poi non guarderà solo al “puntino sull’adriatico” ma volgerà lo sguardo, tra gli altri, anche al “puntino sulla collina”. Io, come sindaco, sarò comunque impegnata nell’ assemblea, la quale, come primo incarico, avrà quello di coadiuvare la stesura dello statuto della nuova provincia dettando quindi le regole su cui si baserà il lavoro futuro, e non mancheranno certo le occasioni per me e per tutti gli amministratori di Progetto Comune di mettersi al servizio di tutto il territorio. Come gruppo consiliare ci recheremo a votare con libertà di voto e sperando che questo nuovo ente, a dispetto di tutte le problematiche di rappresentatività che il meccanismo impone, possa realmente essere strumento di confronto e supportare le istanze che provengono da ogni comune ed in particolare dai tanti piccoli comuni delle nostre valli.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento