Frane, Fabbri (FI): "Il riminese cenerentola dei finanziamenti regionali"

"A Bologna occorre una voce forte che si faccia sentire. A Bologna andremo a gridare: siamo stanchi di essere le cenerentole".

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

"Il sindaco di Gemmano Riziero Santi lancia l'allarme per la frana lungo la strada fra Farneto e Zollara. Servono – e subito - 130 mila euro. Speriamo di tutto cuore che il sindaco trovi quei soldi. Ma fin qui, quanti ne sono arrivati da Bologna per difendere il nostro territorio? Nel 2010 Vasco Errani annunciava festante: “Arrivano 150 milioni per la difesa del suolo”. Dovevano essere spesi entro il 2013. E' stato fatto? E quanti di quei soldi sono arrivati dalle nostre parti? Comunque, nell'ultimo provvedimento della Giunta regionale in favore delle aree montane (febbraio 2014), i milioni stanziati erano meno di 6, per 34 interventi in tutta la Regione.

Di questi, solo 4 riguardavano la nostra Provincia, per la bellezza di 276.240 euro. (A Bologna, oltre un milione; 516 mila a Piacenza, terra dell'assessore Paola Gazzolo; a Parma 720.083 euro; a Reggio Emilia 559.091 euro; a Modena 730.071 euro; a Forlì-Cesena 928.539; a Ravenna, che ha solo una modesta fascia collinare poiché l'Appennino è in Provincia di Firenze, 202.453 euro).

L'emergenza di Gemmano è solo l'ultima di tantissime che colpiscono tutta la nostra zona collinare e montana. In Valconca come in Valmarecchia non c'è praticamente Comune che non ne sia interessato. Mentre i Comuni della costa sono flagellati dall'erosione. Per non parlare della catastrofe che incombe su San Leo, Patrimonio dell'Umanità. A Bologna occorre una voce forte che si faccia sentire. A Bologna andremo a gridare: siamo stanchi di essere le cenerentole".

Torna su
RiminiToday è in caricamento