Elezioni a Riccione, Tosi: "Il porto verrà riqualificato a fianco degli operatori"

E' quanto ha affermato il candidato sindaco Renata Tosi nel corso di un incontro svolti nei giorni scorsi con gli operatori del porto di Riccione

"Il porto verrà riqualificato al fianco degli operatori". E' quanto ha affermato il candidato sindaco Renata Tosi nel corso di un incontro svolti nei giorni scorsi con gli operatori del porto di Riccione. "Si è trattato di un confronto aperto - ha detto Tosi - dove ognuno ha espresso priorità e richieste alle quali far fronte per mettere in moto un processo di riqualificazione che veda l’amministrazione al loro fianco”. Un invito accolto e fatto proprio dal candidato sindaco, che ha lanciato agli operatori "la sfida di un loro semplice coinvolgimento negli interventi manutentivi dell’area, come ad esempio la pulizia all’imboccatura del porto canale. Un valore aggiunto, proveniente da chi vive il porto quotidianamente, quali diportisti, pescatori e appassionati di nautica, e che ne conosce pregi e punti da valorizzare".

"Per garantire una migliore funzionalità dell’intera area portuale sarà prioritaria - ha sottolineato Tosi - una programmazione puntuale sia delle darsene che dell’imboccatura del porto canale, con infrastrutture dedicate come la presenza di paratie.  Interventi da realizzare e di affiancamento a quelli già portati a termine o in corso. In questi giorni sono partiti i lavori di escavazione alla darsena di levante con un' attività di dragaggio dei fondali per riportarli ad una profondità ottimale. Lavori che renderanno pienamente agibili le manovre di ormeggio e di entrata-uscita in piena sicurezza per ogni tipo di imbarcazione. La manutenzione e l’attenzione ininterrotta per l’area portuale, sono stati una costante della precedente amministrazione, che negli ultimi mesi ha provveduto a profondi lavori di pulizia dei fondali alla darsena di ponente e al tratto di Rio Melo, a monte della ferrovia, così da renderli più fruibili e sicuri".

L’incontro con gli operatori del porto è stata inoltre occasione per il candidato sindaco di rilanciare funzionalità ed estetica, anche dal punto di vista dell’arredo, di viale Galli e piazzale De Gasperi. "Un unicum che andrà ad aggiungersi al recupero dell’ex hotel Savioli, grazie all’interfaccia costante avuto con la proprietà nei mesi scorsi, e che ad oggi è vicina alla riqualificazione del complesso - ha illustrato -. Un intervento atteso da anni dalle indubbie ripercussioni positive in termini di immagine turistica, che oltre ad eliminare un buco nero andrebbe a ridare nuova immagine al porto stesso. La riqualificazione della zona portuae comprenderà anche un’azione di sostegno a maggiori spazi e attività per il Club Nautico, punto di riferimento e presenza indispensabile nella città. L’area del porto andrà ad essere una delle zone nevralgiche, dal punto di vista struttale, anche attraverso la creazione di tre piazze collegate in un tutt’uno".

"Porto, piazza allungata davanti al Palazzo del Turismo e viale Ceccarini. Sarà un masterplan condiviso che parte dall’idea guida di conformare tre grandi piazze lineari, per recuperare in maniera importante, il rapporto della città con il mare: l’asta di viale Ceccarini mare fino alla spiaggia, lo sfondamento della visuale antistante il Palazzo del Turismo e il settore urbano del porto canale, dal ponte della ferrovia fino ai moli ,in cui verrà realizzato un ponte di collegamento tra i due lungomari - conclude -. Verrà inoltre rivista la circolazione carrabile che, grazie allo sfondamento di viale Bellini fortemente voluto dalla precedente amministrazione, diventerà meglio fruibile con un magnifico colpo d’occhio".

“ Abbiamo i piedi ben piantati a terra”, afferma Renata Tosi, “siamo consapevoli che con gli operatori al nostro fianco, potremo rendere realizzabili questi progetti per andare a recuperare e rivalutare un’area fondamentale per tutti i riccionesi, oltre che per i nostri turisti. Un punto nevralgico fatto di memoria e tradizioni: ricordo mio padre ogni mattina fedele al suo appuntamento al porto con i pescatori e i turisti per chiaccherare o leggere il giornale e commentare fatti di vita cittadina. O mio zio Eugenio con le sue nasse artigianali per seppie che conosceva ogni segreto di pesca per poi condividerlo con i suoi familiari. Ricordi personali del porto di Riccione, testimoni dell’importanza ricoperta oggi come in passato per tutto il tessuto cittadino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento