Elezioni, Rimini People in tour per il diritto all'abitare

Il candidato sindaco Mara Marani: "Ci impegniamo in un itinerario in giro per la città per dire no al piano casa di Renzi e Gnassi"

Il candidato sindaco Mara Marani insieme ad alcuni sostenitori della lista Rimini People

Rimini People interviene sul problema sfratti. "Rimini continua ad essere tra le prime città italiane con il triste primato di sfratti eseguiti per numero di famiglie residenti. A dirlo i dati resi noti qualche giorno fa, dall’ultimo Rapporto del Ministero dell'Interno, relativi alle procedure di sfratto eseguite nel corso del 2015. Il 90% dei provvedimenti emessi sono per morosità incolpevole, categoria sociale che si riferisce a chi non riesce a sostenere i costi dell'affitto a causa della perdita del lavoro o della riduzione del salario. A questo scenario pesantissimo si aggiunge la condizione emotiva e personale che vivono coloro che si trovano sotto sfratto. L'assenza di Welfare – smantellato negli ultimi anni dalle politiche di austerità o blindato da requisiti di accesso proibitivi per la maggior parte delle persone che si trovano sotto sfratto - genera lo stato di emergenza; il ricorso agli Ufficiali giudiziari e alla forza pubblica lo alimenta. La casa diventa così un problema individuale, una colpa, non una questione sociale e nella maggior parte dei casi le famiglie sotto sfratto scelgono di lasciare la casa prima dell'intervento dell'ufficiale giudiziario o della polizia.
 
Il dramma dell'emergenza abitativa vissuta in Italia non è certo migliorata dall'approvazione del Piano Casa voluto da Renzi (Gnassi) e Lupi (Pizzolante). Questa legge, entrata in vigore nel maggio 2014, è uguale a quella del Governo Berlusconi: si mette al centro la svendita del patrimonio ERP andando a impoverire ulteriormente la dotazione già misera (meno del 4% del totale delle abitazioni) dei comuni italiani. Non si accenna a misure come il blocco degli sfratti, la tassazione dello sfitto o il recupero a fini di edilizia pubblica di aree edificate abbandonate. Si continua nella difesa ad oltranza della rendita e speculazione agita dai grandi proprietari immobiliari e dall'altro, con l'art.5, si colpiscono tutti coloro che provano a rivendicare concretamente un diritto fondamentale come quello alla casa, impedendo il rilascio della residenza e l'allaccio alle utenze per chi vive in edifici occupati. Per il 2016 il Governo Renzi ha fatto ancora un passo avanti verso l'immiserimento e l'attacco alle fasce sociali più deboli: il fondo per il contributo all’affitto, pensato per contrastare la morosità incolpevole, è stato azzerato nella legge di Stabilità 2016. Il fondo, che nel 1999 era di 388 milioni di euro, con il Piano Casa è stato ridotto a 100 milioni di euro nel 2014 e oggi di nuovo azzerato. Al 30 giugno 2015 le risorse assegnate agli Enti locali erano 93,7 milioni sui 132 previsti dal «Piano casa» e solo 88 milioni sono stati trasferiti. Sui 25 milioni riservati alle famiglie disagiate, solo 3,5 sono arrivati alle Regioni e ai Comuni.
 
C'è una propaganda politica – che sia quella di Renzi o di Gnassi - che ogni giorno, da anni, ci parla di “coraggio, di fiducia, di momenti difficili che possono essere lasciati alle spalle, di sacrifici e di ottimismo. Di fogne, ciclabili, anelli verdi, teatri e rocche”.
Dall'altra parte ci sono persone in carne ed ossa, storie di vita immerse nella precarietà e nella miseria, persone assenti dal dibattito politico ma presenti nei dati ISTAT che ci parlano di un impoverimento diffuso, di 7 milioni 815 mila persone che vivono in Italia in condizione di povertà relativa, di 50 mila 724 persone senza fissa dimora. Nel giorno in cui Renzi si reca a Rimini per sostenere il Sindaco uscente, Andrea Gnassi, come Rimini People / Mara Marani Sindaco vogliamo dedicare quest'ultima giornata di campagna elettorale al tema del diritto all'abitare, con un tour performativo in bicicletta che passerà all'Ina Casa ma anche davanti ad alcuni alloggi Acer vuoti, in attesa da troppi anni di essere sistemati e assegnati alle duemila persone in attesa nelle graduatorie ERP alle quali si continua a raccontare (Pd e Lega Nord) che è colpa degli stranieri o degli occupanti di case o immobili abbandonati. Concludiamo poi dalle ore 19.30 con il "No Brezza? No party" al Bar La Brezza in Piazza San Martino".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento