menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni 2013, al via gli incontri del Pd con le realtà del territorio

Con il confronto con il comitato esecutivo di Legacoop Rimini è partita lunedì mattina la fitta agenda di appuntamenti che vedrà Emma Petitti e Tiziano Arlotti incontrare le realtà del mondo economico e sociale

Con il confronto con il comitato esecutivo di Legacoop Rimini è partita lunedì mattina la fitta agenda di appuntamenti che vedrà Emma Petitti e Tiziano Arlotti incontrare in queste settimane le realtà del mondo economico e sociale riminese. Per i due candidati del Partito democratico alla Camera dei deputati è l'occasione di ascoltare esigenze, raccogliere proposte e approfondire temi che saranno al centro del loro prossimo lavoro in Parlamento.

A Rimini la cooperazione è rappresentata in tutti i settori economici e sono stati molteplici gli argomenti affrontatati nell'incontro fra i candidati e Legacoop. Numerosi i punti su cui le richieste delle cooperative e l'impegno di Petitti e Arlotti nel quadro dell'agenda Bersani convergono.

Burocrazia killer. “Siamo convinti della necessità di politiche nazionali per la semplificazione amministrativa e contro la burocrazia che soffoca le imprese”, ha evidenziato Petitti. “I tempi di pagamento da parte degli enti pubblici devono essere certi e rapidi”, ha affermato Arlotti.

Economia locale. Petitti ha garantito “l'impegno del PD a lavorare per valorizzare il sistema economico del nostro territorio nel contesto europeo. Non delocalizzare, ma dare alle nostre imprese strumenti e incentivi, e realizzare quella politica industriale per il turismo che finora è mancata”. “Su alcuni settori, come il turismo e il balneare, dovremo avere come parlamentari un ruolo guida – ha spiegato Arlotti -, perché il nostro territorio rappresenta un punto di eccellenza a livello nazionale. E' centrale la riqualificazione del settore turistico ricettivo con politiche di finanziamento adeguate”.

Sociale. “Non si può proseguire nella politica dei tagli lineari portata avanti dal governo nell'ultimo anno e mezzo – ha avvertito Petitti -. Il modello sociosanitario virtuoso del nostro territorio merita una corretta allocazione di risorse”. “No alla logica dei ridimensionamenti lineari – ha insistito Arlotti -. Dopo le politiche di rigore finanziario bisogna portare al centro l'impresa, il lavoro, l'equità, la lotta all'evasione, la coesione sociale”.

Nel corso dei prossimi incontri i candidati affronteranno in modo specifico i singoli temi, dal turismo al balneare (questa mattina è stato riconosciuto che il documento del PD in materia di concessioni collima con le posizioni degli operatori riminesi), dal welfare all'economia ittica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento