Rivoluzione civile, appello al voto di Mario Galasso

Mi piacerebbe che nelle urne in tanti pensino, magari, "Non li conosciamo bene questi di Rivoluzione Civile, ma hanno la faccia pulita, dicono cose di buon senso"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

Ultimo giorno di campagna elettorale, oggi, e mi sono svegliato con la neve. Involontariamente il ricordo è andato ad un anno fa. Era venerdì anche quella volta, ma ero a Novafeltria, dove, sempre in collegamento col presidente Vitali, in qualità di assessore provinciale alla protezione civile, avevo attivato una unità di crisi per dare sostegno, per quanto possibile, alle popolazioni dell'Alta Valmarecchia, ma anche della Valconca, che di lì a poco sarebbero state colpite da una nevicata ed un blizard senza precedenti.

Sono stato lassù più di due settimane. Dormito e mangiato alla meglio (quest'ultima cosa però, devo dire, ha giovato alla linea...), mi sono prodigato, assieme ad altre persone coraggiose, buone, altruiste, di buona volontà, per dare una mano dove, come serviva, e per quanto potevamo. Abbiamo coordinato gli aiuti venuti da fuori, che non finirò mai di ringraziare. Siamo stati vicino alla gente, con generosità. E quel ricordo credo che oggi sia quanto mai attuale.

Oggi e soprattutto dopodomani e lunedì, quando tutti noi dovremo scegliere se mandare al governo le forze che si impegnano con generosità e coraggio, per gli altri, anche per chi magari non ti vota e non ti voterà, per chi è arrivato da poco nel tua Provincia - come appunto lo erano, un anno fa, i 7 comuni dell'Alta Valmarecchia -, o le forze che si basano di più sulla furbizia, sul calcolo, sull'appoggio alle loro lobbies di riferimento, e per gli altri vediamo se ci saranno le briciole.Nei miei giorni a Novafeltria in tanti mi hanno detto: "Non la conoscevamo, grazie veramente di cuore...".

Mi piacerebbe che nelle urne in tanti pensino, magari, "Non li conosciamo bene questi di Rivoluzione Civile, ma hanno la faccia pulita, dicono cose di buon senso, predicano la legalità e la tutela ambientale, vogliono dare corso ad una nuova politica vicina alle persone, diamo loro fiducia...". Mi piacerebbe. Perché so che, se sarà di nuovo necessario, tornerò in Alta Valmarecchia od ovunque sarà necessario, così come sono già stato nel modenese o alle Cinque Terre, e come me le persone, le brave persone, che sono candidate in Rivoluzione Civile. Io vorrei queste persone a governare la cosa pubblica, perché sono certo che a Roma penseranno a chi ha bisogno, e non si dimenticheranno da dove vengono. Voi no?


Mario Galasso

I più letti
Torna su
RiminiToday è in caricamento