menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valconca, cittadini e imprese a confronto con i candidati Pd

Più equità, lotta all'evasione, sostegno alle famiglie per rimettere in moto l'economia, infrastrutture, meno burocrazia per le imprese. Sono alcuni dei temi su cui si sono confrontati i candidati del Pd al Parlamento

Più equità, lotta all'evasione, sostegno alle famiglie per rimettere in moto l'economia, infrastrutture, meno burocrazia per le imprese. Sono alcuni dei temi su cui si sono confrontati lunedì i candidati Emma Petitti, Tiziano Arlotti ed Elisa Marchioni negli incontri con cittadini e aziende della Valconca. Partito dall'affollato circolo Arci di San Giovanni in Marignano, il percorso di visita dei candidati ha toccato centri sociali e alcune delle realtà imprenditoriali più importanti del territorio, come l'industria ceramica Del Conca e il pastificio Ghigi.

Il centro sociale Mercurio di Morciano ha ospitato Petitti, Arlotti e Marchioni per un “botta e risposta” con i soci, intervenuti numerosi sui temi dell'equità, del fisco, del sociale. “Il costo delle politiche di rigore è stato pagato soprattutto dai lavoratori, dai pensionati, dalle categorie più deboli – ha ricordato Emma Petitti –. Ora serve spingere sull'equità e sulla progressività per aiutare chi è più in difficoltà e ridare certezze e capacità di spesa alle famiglie. L'esenzione dall'Imu per chi paga fino a 500 euro proposta dal PD va in questa direzione”.

I candidati hanno quindi effettuato un sopralluogo sul cantiere del ponte sul Conca, interessandosi allo stato dei fatti, prendendo atto delle problematiche occorse in fase esecutiva e impegnandosi, per quanto di competenza, a mettere in atto tutte le azioni utili a consegnare alla Valconca un'opera strategica. La visita è proseguita con gli stabilimenti Del Conca e Ghigi per seguirne le lavorazioni, esempi di innovazione dei sistemi prod! uttivi e di qualità a livello locale e nazionale. Sviluppo delle infrastrutture, sostegno alle imprese che innovano e lotta alla burocrazia sono stati fra gli argomenti al centro dell'incontro con le aziende.

“Bisogna puntare sui crediti di imposta per chi assume a tempo indeterminato e sull’alleggerimento fiscale su lavoratore e impresa per favorire la stabilizzazione dei rapporti di lavoro – ha sottolineato Arlotti -. Aziende come queste, con una bilancia commerciale positiva di circa 900 milioni di euro, dimostrano che il nostro territorio ha vocazioni forti sul turismo, ma anche sull'impresa manifatturiera”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento