Valmarecchia, Pizzolante (Pdl): "Dove sono i soldi per la Rsa?"

"Come cinque anni fa il mio primo impegno per la nuova legisaltura sarà un intervento per l'Alta Valmarecchia". E' quanto annuncia Sergio Pizzolante, candidato alla Camera per il Pdl

“Come cinque anni fa il mio primo impegno  per la nuova legisaltura sarà un intervento per l’Alta Valmarecchia”. E' quanto annuncia Sergio Pizzolante, candidato alla Camera per il Pdl. “Allora si trattava del passaggio di Regione, avvenuto nel corso del 2009 con l’approvazione di una storica legge richiesta da una maggioranza assoluta dai cittadini, questa volta del completamento della Rsa di Novafeltria", evidenzia l'esponente del centrodestra.

"Anche questa è una richiesta che arriva direttamente dal territorio e di cui mi farò portavoce in Parlamento. Per prima cosa presenterò un’interrogazione sul futuro della struttura sociosanitaria dell’Alta Valmarecchia, per capire che fine ha fatto la parte di finanziamento dello Stato di quel milione e settecentomila euro presente da anni nei bilanci e nei piani, ma che ancora non si è concretizzato in niente", continua Pizzolante.

L'obiettivo, continua il candidato al Parlamento, è "capire se il computo totale siano soldi reali o solo sulla carta. Vogliamo capire quali siano stati i motivi che hanno impedito alla Regione Emilia Romagna di dar seguito all’accordo conseguente alla Legge 117/2009 della Regione Marche per il completamento della Rsa di Novafeltria”.

“La nostra preoccupazione”, spiega Pizzolante dopo aver incontrato i rappresentanti del nuovo Comitato per la Rsa, “è infatti che la Regione e il Direttore dell’Ausl di Rimini, con l’elaborazione di un nuovo ampliamento di quella struttura, abbiano messo solo la palla in calcio d’angolo, ideando un progetto che appare mirabolante e quindi più costoso, ma che non ha le necessarie risorse per stare in piedi. Tanto è vero che la richiesta di partecipazione finanziaria da parte dei Comuni, di questi tempi, risulta inverosimile. In questo, somiglia molto all’anello verde proposto dal Sindaco Gnassi”.

“Dopo l’analisi delle risorse disponibili”, prosegue Pizzolante, “occorre dare subito il via alla realizzazione della Rsa che, all’oggi, è una vergogna assoluta per la nostra Provincia e la nostra Regione. Un intervento oggi più che mai urgente in quanto, come noto, da qualche settimana gli anziani dell’Alta Valmarecchia non hanno più una “casa” a loro disposizione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento