Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Erbetta denuncia: "Due nomadi hanno cercato di accoltellare la security del Mercato coperto"

Il candidato sindaco di Rinascita civica torna sul degrado del centro storico di Rimini: "Bisogna riportare la sicurezza in città a partire dal centro storico e bisogna farlo abbandonando il buonismo di facciata e le autoassoluzioni"

A raccontare quanto successo lo scorso 25 maggio al Mercato coperto di Rimini è Mario Erbetta, candidato sindaco di Rinascita civica, che dopo le denunce sullo spaccio e sul degrado del centro storico evidenzia un nuovo e preoccupante episodio. "Martedì scorso - spiega Erbetta - una delle guardie di sicurezza del Mercato coperto si è accorta che due nomadi stavano rubando della merce e quando le ha invitate a restituire il maltolto e lasciare la struttura questi hanno cercato di accoltellarlo. Il security ha sporto denuncia alle autorità competenti, ma c'è la paura mista a sconforto nelle sue parole e negli occhi di tutti i lavoratori e commercianti della struttura di via Castelfidardo che dal pomeriggio fino alla chiusura sono assediati da balordi, spacciatori e delinquenti. Non si può andare a lavorare con la paura di essere derubati o accoltellati. Non si può pensare a un nuovo Mercato coperto se prima non pensiamo a rendere sicura la zona. Bisogna intervenire subito con un serio pattugliamento del territorio. Bisogna riportare la sicurezza in città a partire dal centro storico e bisogna farlo abbandonando il buonismo di facciata e le autoassoluzioni. Lo dobbiamo ai nostri cittadini e ai nostri imprenditori.Basta girare la faccia dall'altra parte. Alle prossime elezioni riprendiamoci la città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erbetta denuncia: "Due nomadi hanno cercato di accoltellare la security del Mercato coperto"

RiminiToday è in caricamento