menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Errani choc: "Il mondo del trasporto pubblico a rischio default"

I tagli previsti dalla manovra impongono di riconsegnare nelle mani del Governo nel gennaio 2012 i contratti per il trasporto pubblico locale, su ferro e su gomma, perché non arriveranno più i soldi

"Trasporto pubblico, carte in tavola": è il titolo dell'intervento del presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani. In esso arriva un annuncio choc: i tagli previsti dalla manovra  impongono di riconsegnare nelle mani del Governo i contratti per il trasporto pubblico locale, su ferro e su gomma, perché non arriveranno più i soldi. “E dovranno essere gli stessi responsabili dei tagli a dire ai cittadini perché, degli 1,9 miliardi di impegni, sono stati iscritti dal Governo nella manovra, per il trasporto, solo 400 milioni. Un taglio del 75 per cento, che dal gennaio 2012 renderà impossibile la gestione del trasporto pubblico locale”, dice Errani.

Il gesto delle Regioni è dunque un atto che avrà un carattere simbolico ma anche sostanziale dal momento che, senza fondi, non sarà possibile far circolare autobus e treni locali, e ha un solo fine: trovare le risorse per dar seguito ai contratti stipulati con le aziende di trasporto, che sono ovviamente accordi pluriennali. “Il rischio di un default per le aziende di trasporto è sempre più vicino – dice Errani -, e già si cominciano a fare i conti sui pesantissimi riflessi occupazionali che una simile condizione inevitabilmente causerà”.

“A ciò si aggiunga l’ingestibilità dei servizi, il cui deficit causato dal taglio nei trasferimenti non potrà essere compensato da aumenti di tariffe o piani di riduzione: nessun palliativo potrebbe compensare uno squilibrio come quello che si prospetta. Comincia dunque a manifestarsi il peso di una manovra che, come ho sempre denunciato, è drammaticamente sproporzionata e tutta a carico delle autonomie locali e delle Regioni che ormai non saranno più in grado di garantire le funzioni di governo. Ed è solo il primo dei grandi capitoli di crisi che si apriranno a breve: i tagli già previsti per il biennio 2013-14 metteranno in seria difficoltà l’intero sistema di protezione sociale e sanitaria”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento