Politica

Europa Verde rilancia il nome di Affronte come candidato a sindaco di Rimini

"Per noi restano priorità competenze e obiettivi programmatici chiari"

Il gruppo Europa Verde a Rimini ribadisce la volontà di perseguire obiettivi programmatici chiari e per loro le competenze restano la priorità. Un intervento per rimarcare la volontà di rimanere fuori dalla querelle politica su quale sarà il candidato a sindaco per il centrosinistra, che ha spaccato il Pd, e rilanciano il nome di Marco Affronte.

"La stagione turistica a Rimini è iniziata e non l’ha fatto nel migliore dei modi: troppo poche le presenze registrate e la nostra economia, fortemente basata sul turismo, potrebbe quest’anno subire un durissimo colpo se la tendenza non si invertirà - spiegano - Abbiamo riposto le nostre speranze nella ripartenza post-pandemica, senza però considerare che non si può e non si deve semplicemente tornare al prima, perché proprio quel modello di sviluppo pre-Covid19 è stato la causa dei mali, ambientali e sociali, dai quali è necessario uscire, con una visione e un progetto nuovo per la nostra bellissima e amata città.
Il nostro è un modello di sviluppo che non è più sostenibile, è necessario cambiare paradigma perché la pandemia è strettamente collegata ai nostri comportamenti verso gli ecosistemi naturali, con effetti sconvolgenti sulla vita di tutte e di tutti noi.

Prosegue Europa Verde: "Dobbiamo affrontare i problemi esistenti con una rinnovata responsabilità, perché troppo spesso abbiamo sottovalutato quello che era chiaro sotto i nostri occhi. Noi di Europa Verde abbiamo ben presente quali sono i rischi e i pericoli che nascono dal voler perseverare nella direzione che ci ha portati a questa forte crisi ambientale, economica e sociale: abbiamo alle nostre spalle una storia lunga 30 anni di battaglie grandi e piccole, alcune vinte con grande soddisfazione, altre perse con conseguenze a tratti disastrose. Il nostro arcipelago verde è presente in tutte le grandi città che vedranno svolgersi le elezioni amministrative ad ottobre prossimo, e i nostri obiettivi sono gli stessi lungo tutto lo stivale: la transizione ecologica è sempre la nostra priorità e la stessa ad oggi risulta essere, almeno a parole, la priorità di tutte le forze politiche appartenenti all’area di centro sinistra".

Incalza Europa Verde: "Questi sono i motivi per i quali a Rimini partecipiamo con costanza ed entusiasmo al tavolo di coalizione di centro sinistra, un gruppo di lavoro che racchiude al suo interno varie sfaccettature della politica locale, ma composto anche da forze giovani e innovative che possono dare il giusto slancio verso l’epocale cambiamento di cui necessitiamo. Noi siamo ecologisti e crediamo nell’unione armonica di tutti gli esseri viventi che abitano la nostra madre Terra, per questo la nostra linea d’azione si basa sui contenuti, prima che sui candidati. Noi siamo favorevoli a chiunque ci garantisca la realizzazione dei nostri obiettivi che non sono più rimandabili o procrastinabili. Per questo non prendiamo parte alle diatribe interne degli altri partiti che riguardano nomi e poltrone, ma abbiamo proposto come nostro candidato sindaco Marco Affronte, che è il cittadino di Rimini che meglio ci rappresenta da più punti di vista: un’importante esperienza politica europea, grandi e importanti competenze sui nostri temi e la giusta caparbietà attraverso la quale portare avanti la lotta per realizzare i nostri obiettivi, tutti giusti ed inopinabili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europa Verde rilancia il nome di Affronte come candidato a sindaco di Rimini

RiminiToday è in caricamento