Politica

Faccia a faccia tra i candidati sindaco del Pd per evitare le primarie

Emma Petitti e Jamil Sadegholvaad accettano l'incontro, Lazzari: "Mi auguro che fino a quel giorno i toni vengano abbassati"

Tregua in casa Pd, dopo le scintille degli ultimi giorni, con i candidati a sindaco di Rimini Emma Petitti e Jamil Sadegholvaad che hanno accettato un faccia a faccia per scongiurare le primarie dem. Ad annunciarlo è il segretario comunale dei democratici Alberto Vanni Lazzari che, domenica, aveva chiesto a tutti di smorzare i toni chiedendo ai due aspiranti primo cittadino di fare in passo indietro. Ad annunciare il faccia a faccia è lo stesso Lazzari che sottolinea come "Il senso di responsabilità per una  soluzione condivisa rappresenta la priorità per entrambi i candidati e prevale su ogni altra prospettiva. L’appuntamento è previsto a brevissimo,  nei prossimi giorni. Sarà presente anche il segretario regionale Paolo Calvano. Inutile nascondere che l’incontro sarà dirimente per trovare una soluzione unitaria come richiesto da voci sempre più numerose ed eterogenee, sia del partito che della città. Ribadisco che l’unica soluzione praticabile allo stato attuale è quella del passo indietro di entrambe le candidature. Pensare di trovare l’unità su una delle candidature non sembra politicamente possibile per ovvie ed evidenti ragioni. Mi auguro e chiedo che fino allo svolgersi dell’incontro i toni vengano abbassati. Invito allo stesso modo le forze politiche e le liste civiche della coalizione a rispettare la discussione in corso nel Partito Democratico, evitando forzature che rischiano di allontanare possibili soluzione unitarie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faccia a faccia tra i candidati sindaco del Pd per evitare le primarie

RiminiToday è in caricamento