menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fnp-Cisl Romagna, Luigi Brancato nuovo segretario

Si è chiuso venerdì pomeriggio a Rimini, dopo due giorni di lavori, il Primo Congresso della Fnp-Cisl Romagna. Il Congresso, infatti, ha segnato la nascita della Fnp-Cisl di Romagna

Si è chiuso venerdì pomeriggio a Rimini, dopo due giorni di lavori, il Primo Congresso della Fnp-Cisl Romagna. Il Congresso, infatti, ha segnato la nascita della Fnp-Cisl di Romagna, che riunisce i territori di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini della Federazione Nazionale Pensionati della Cisl. Segretario generale della Fnp-Cisl di Romagna è stato eletto Luigi Brancato, già segretario della Fnp Forlì-Cesena, mentre fanno parte della segreteria Giovanna Camorani, Domenico Forte, Alessandro Zanotti e Domenico Tramonti, già segretario della Fnp Rimini.
 
La Fnp-Cisl Romagna riunisce oltre 40 mila pensionati che d’ora in poi potranno contare su un unico organismo, per rispondere alla riorganizzazione voluta dalla Cisl allo scopo di rendere più efficace la sua azione nelle nuove condizioni politiche, economiche e sociali e di ottimizzare l’impiego delle risorse finanziarie e umane.
 
«Per i pensionati è importante la realizzazione della Fnp Romagna, perché ci dà modo di unificare tre territori, dandoci la possibilità di avere la visione di un territorio omogeneo e quindi di potere mettere in atto politiche e proposte di servizi socio-sanitari omogenei per l’intera Romagna, nonché di dare risposte ai bisogni di una larga fetta di popolazione – dice Luigi Brancato –. La costituzione ormai prossima di una Asl unica dalle quattro (Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini) ora esistenti, ci consente di avere un interlocutore pari territorialmente alla nostra organizzazione».
 
Ma al di là dei servizi ospedalieri, prosegue Brancato, «a noi pensionati interessano i servizi di prossimità (medicina di base, specialistica, lungodegenza) e tutta la rete di servizi per la non-autosufficienza che attualmente vengono erogati dai distretti socio-sanitari. Attualmente sono otto questi distretti, e chiediamo che vengano rafforzati e possibilmente rimodulati a livello territoriale, venendo meno le “barriere” delle quattro Asl».

 
Un altro importante impegno della Fnp Romagna, conclude Brancato, riguarda «l’intensificazione dei controlli sulle amministrazioni comunali per quanto riguarda i servizi sociali, in modo che restino una priorità quelli rivolti agli anziani, specie ai non-autosufficienti». Durante i lavori si è parlato anche della concertazione territoriale, in particolare riferita al confronto con le amministrazioni comunali sui temi della tassazione locale (tariffe dei servizi, Imu, addizionale Irpef, ecc.). Al congresso hanno partecipato 134 delegati più gli invitati. I lavori si sono tenuti all’Hotel Ambasciatori di Rimini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento