Forza Nuova manifesta insieme ai suoi omologhi polacchi per la "resistenza etnica"

In stazione e nel parco Viale Regina di Miramare i militanti forzanovisti, insieme agli attivisti del movimento ONR, hanno rivendicato la propria presenza in questi giorni sul territorio riminese

Forza Nuova ha ospitato a Rimini i “colleghi” del partito politico di estrema destra ONR (Obóz Narodowo-Radykalny). Il “gemellaggio” è avvenuto per un'iniziativa politica che fa seguito all'episodio dello scorso anno a Rimini che vide un branco di stupratori tenere in ostaggio due polacchi, picchiando il ragazzo ed abusando sessualmente a turno della ragazza.

Venerdì sera in stazione e sabato mattina presso il parco Viale Regina di Miramare i militanti forzanovisti, insieme agli attivisti del movimento ONR, hanno rivendicato la propria presenza in questi giorni sul territorio riminese in nome di quella che definiscono "battaglia per la resistenza etnica". "L' ora è grave, tragica, ma ci sono i primi segni di riscossa e di reazione - commentano dal movimento di estrema destra - L’azione di assistenza agli italiani bisognosi tramite Solidarietà Nazionale e le passeggiate per la sicurezza in ogni quartiere abbandonato al degrado e alla criminalità sono solo i primi segni di una reazione che può ancora salvare la nostra patria e il nostro popolo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento