rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica

Day after di Fratelli d'Italia, la gioia di Marcello: "In città mai nessuno così vicino al Pd, abbiamo un tesoro"

Dopo le elezioni europee Fratelli d'Italia è primo partito in provincia, il coordinatore Nicola Marcello: "Il dato eclatante è però quello di Rimini città, siamo a meno di 600 voti dal Pd"

Il day after alla doppia tornata elettorale, europee e amministrative, vede nella geopolitica riminese brillare il risultato di Fratelli d’Italia, al netto del forte astensionismo che rimane il dato maggiormente eclatante: l’onda di Giorgia Meloni si sente anche a queste latitudini in riva all’Adriatico, dove su scala provinciale Fratelli d’Italia è primo partito con il 32,88% (46.676 voti) staccato di oltre 2 mila rispetto alle 44.473 preferenze (31,33%) raccolte dal Pd. Per il coordinatore provinciale di Fdi Nicola Marcello è tempo di primi bilanci, anche se la sua lente d’ingrandimento non si posa solo sul dato provinciale ma in particolare su quello comunale, sul voto alle europee nella Città di Rimini dove “nessuno si è mai avvicinato così tanto al Partito Democratico”. Marcello fa riferimento agli appena 576 voti che oggi separano Partito Democratico e i Fratelli nel capoluogo. Perché se i dem a Rimini città chiudono a 18.984 voti, FdI tallona a 18.408. La percentuale risulta risicata: 32,57% a 31,58%.

QUI LA DIRETTA DI RIMINITODAY DELLE ELEZIONI EUROPEE

"A Rimini città dato eclatante"

“In tutti i comuni siamo riusciti ad andare forte – è l’analisi del coordinatore provinciale Nicola Marcello -, nei più piccoli in Valconca abbiamo raggiunto cifre impensabili, penso poi a Sassofeltrio, Montescudo, Morciano, Casteldelci. Il dato più importante è però quello in arrivo dal Comune di Rimini, che rappresenta metà della provincia, Fratelli d’Italia ha riscosso un grande successo, siamo a meno di 600 voti dal Pd, questo è il dato più eclatante ed elevato. Mi sembra che nemmeno nei tempi d’oro di Forza Italia e Lega i partiti di centrodestra si sono avvicinati così tanto al Pd. In queste tornate europee nessuno era arrivato con così tanti voti nel Comune di Rimini”.

QUI LA DIRETTA DI RIMINITODAY DELLE ELEZIONI COMUNALI

Verso le regionali

Un dato che Fratelli d’Italia ora dovrà provare a preservare: “Dal voto in provincia usciamo rafforzati – prosegue nella sua analisi Marcello -, soprattutto per le Europee, dobbiamo ringraziare Giorgia Meloni. Ha dato il contributo fondamentale, siamo stati divulgatori del suo pensiero, abbiamo cercato di ottimizzare la sua azione di governo che si percepisce ben gradita. Il 60% delle schede di Fratelli d’Italia portavano il nome di Giorgia”.

Ora il pensiero va alle elezioni regionali, i Fratelli hanno un patrimonio da provare a non disperdere. “Proveremo a fare tesoro di questo capitale che la leader Meloni ci ha dato sul territorio – prosegue il coordinatore provinciale -. Anche a livello comunale siamo riusciti a capitalizzare, a Bellaria forse un po’ sotto le aspettative, invece eleggere due consiglieri a Santarcangelo era impensabile, dove si era avuta difficoltà a fare le liste. Adesso l’appuntamento più importante sono le regionali e ci stiamo organizzando per questo, vedo invece le amministrative ancora un appuntamento distante, dato che dopo lo slittamento per il Covid molto probabilmente Rimini andrà al voto solo nella primavera del 2027”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Day after di Fratelli d'Italia, la gioia di Marcello: "In città mai nessuno così vicino al Pd, abbiamo un tesoro"

RiminiToday è in caricamento