Galli (Fi): "Abolire l'Imu sugli ombrelloni, caso unico in regione e Italia"

Il consigliere azzurro ha presentato un'interrogazione in Regione: "Aggravio fiscale che penalizza gli operatori del settore"

Abolire l'Imu sugli ombrelloni degli stabilimenti balneari del Comune di Rimini, imposta che "penalizza gli operatori del settore che potrebbero reinvestire tali somme a livello occupazionale e strutturale". Lo chiede Andrea Galli di Forza Italia, che ha presentato in un'interrogazione in Regione per segnalare la "disparità di trattamento, non solo con il resto dell'Italia, ma anche con gli stabilimenti balneari presenti nel pesarese, nel forlivese e nel ravennate". L'applicazione dell'imposta municipale unica sugli ombrelloni sarebbe infatti un'anomalia tutta riminese, dal momento che l'Agenzia delle Entrate-Territorio della provincia di Rimini risulta essere l'unica in Italia a chiedere ai titolari degli stabilimenti circa 35 euro a parasole.

Le linee guida nazionali, invece, considererebbero nel conteggio solo le cabine e gli altri manufatti fissi, appunto immobili. "Quanto richiede l'Agenzia delle Entrate di Rimini- sottolinea il consigliere azzurro- ai titolari degli stabilimenti balneari avrebbe elementi di incoerenza a livello giuridico e normativo siccome, secondo i principi di diritto dell'Unione Europea, per beni immobili si intende qualsiasi fabbricato o edificio eretto sul suolo o ad esso incorporato, sopra o sotto il livello del mare, che non sia agevolmente smontabile né agevolmente rimovibile". Anche secondo gli operatori del settore balneare, sarebbe "assolutamente incoerente" accatastare gli ombrelloni come immobili, i quali vengono rimossi una volta terminata la stagione balneare. Alla luce di questo, secondo Galli, la Regione Emilia-Romagna, mediante l'assessorato competente, "dovrebbe intervenire al fine di porre in essere iniziative amministrative volte alla abolizione dell'Imu sugli ombrelloni ubicati negli stabilimenti balneari del Comune di Rimini".

Il consigliere Fi interroga dunque la giunta per sapere se non ritenga che quanto richiesto dall'Agenzia delle Entrate riminese contrasti con quanto sancito dall'Unione Europea e "se intenda porre in essere iniziative amministrative volte all'abolizione dell'Imu sugli ombrelloni presenti negli stabilimenti balneari di Rimini". Chiede inoltre se ritenga che "tale ulteriore balzello fiscale consista in un ulteriore aggravio per gli operatori balneari, oltre ai costi che già sussistono sulle strutture balneari, e possa compromettere investimenti per potenziare l’offerta turistica e penalizzare la possibilità di nuove assunzioni" e se intenda "illustrare le motivazioni per le quali non ha posto in essere, anzitempo, iniziative amministrative per l'abolizione dell'Imu sugli ombrelloni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento