Politica

Gli alleati del Pd avvertono: "Le primarie sarebbero una corrida"

Italia Viva, Più Europa, Azione e Volt lanciano un appello in vista della direzione comunale di venerdì ai dem: "Fermatevi e discutiamone insieme"

In questo "clima divisivo" le primarie del Partito democratico a Rimini "sarebbero solo una corrida". Italia Viva, Più Europa, Azione e Volt lo ribadiscono lanciando un appello in vista della direzione comunale di venerdì ai dem: "Fermatevi e discutiamone insieme. Basta posizionamento tattico. Siamo ancora in tempo, non lasciamo un calcio di rigore alla destra nazionalista". Di certo, aggiungono, "il tempo ormai è scaduto e bisogna dare un nome al candidato di centrosinistra", nella convinzione che "bisogna proseguire con il buon governo della città avvenuto in questi anni". Per cui "basta strappi, retroscena, fughe in avanti che ora diventano anche tensioni all'interno della maggioranza consiliare". Con le primarie "corrida", proseguono gli alleati, "i riminesi sarebbero solo degli spettatori e non i protagonisti del rilancio", mentre occorre "ridisegnare Rimini nel post Covid, questa è per noi la priorità della prossima amministrazione comunale". Da qui l'auspicio di giungere a "un patto per la città che non si guarda al suo interno ma che spalanca le braccia alla sua comunità", come fatto per il "programma comune che il futuro candidato sindaco dovrà interpretare" al tavolo di coalizione che deve essere ancora "il luogo del confronto, della scelta e della sintesi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli alleati del Pd avvertono: "Le primarie sarebbero una corrida"

RiminiToday è in caricamento