"Hotel dei profughi" a Igea Marina, Lega Nord in sit-in: "Lucra sugli sbarchi"

Sit in della Lega Nord davanti all'hotel Gelso di Igea Marina, l'hotel gestito da Giancarlo 'Caco' Pari, diventato ormai “famoso” per i 45.000 euro di incassi mensili ottenuti ospitando i profughi smistati dalla Prefettura

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sit in della Lega Nord davanti all'hotel Gelso di Igea Marina, l'hotel gestito da Giancarlo 'Caco' Pari, diventato ormai “famoso” per i 45.000 euro di incassi mensili ottenuti ospitando i profughi smistati dalla Prefettura. In un'intervista l'albergatore si è lamentato dell'interruzione del progetto, una dichiarazione che ha mandato su tutte le furie la Lega Nord: “Basta prendere in giro i nostri cittadini. Indegno l’atteggiamento sprezzante dell’albergatore di Bellaria che forse dimentica l’origine di quei 45 mila euro”.

Morrone, segretario della Lega Nord commenta: “Porgere la guancia ad imprenditori che lucrano sul mercato degli sbarchi o ad albergatori che rimpiangono il business dell’accoglienza poiché fruttava loro migliaia di euro è scandaloso e non merita alcuna giustificazione. Non ci sono parole per esprimere la nostra indignazione e quella di tantissime altre persone che non ci stanno a tendere la mano a questa gente”.

La Lega ha organizzato un sit-in di protesta davanti all'hotel: “Martedì sera abbiamo espresso pubblicamente la nostra contrarietà rispetto a questo genere di atteggiamento che non fa altro che alimentare il business dell’accoglienza facendo fare la bella vita ad un gruppetto di clandestini. Il tutto come sempre alle spalle di noi contribuenti”. “Siamo pronti a far sentire la nostra voce ancora una volta se necessario - conclude Morrone - il nostro sostegno e il nostro grazie va alle centinaia dialbergatori romagnoli che ogni giorno, rimboccandosi le mani e facendo quotidiani sacrifici, investono sulle proprie strutture e rendono la nostra riviera una tra le mete più apprezzate da turisti italiani e stranieri”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento