Politica

I grillini all'attacco della sanità privata accreditata in Emilia Romagna

Dopo il caso della Sol et Salus, Raffaella Sensoli chiede “Controlli straordinari su tutte le strutture sanitarie private accreditate”

Giunta e assessorato alle Politiche per la salute “attivino controlli straordinari su tutte le strutture sanitarie private accreditate”. A chiederlo, in un’interrogazione alla Giunta, è Raffaella Sensoli (M5s), intervenendo sul caso dell’ospedale privato accreditato Sol et Salu di Torre Pedrera di Rimini. Dopo due anni di indagini e 4.300 cartelle cliniche esaminate, si legge nell’atto ispettivo, “si è scoperto che l’ospedale aveva predisposto ricoveri ordinari di pazienti residenti al di fuori del territorio regionale, in regime di riabilitazione intensiva, sebbene non vi fosse un’effettiva esigenza”. La struttura sanitaria, evidenzia quindi la consigliera, “avrebbe conseguito un ingiusto profitto: il sequestro conservativo di oltre 6milioni di euro mette in evidenza la rilevanza del presunto malaffare”. La Giunta e l’Ausl Romagna, sottolinea Sensoli, “dovrebbero intensificare i controlli affinché non si ripetano casi analoghi, verificando il rispetto degli adempimenti, ma anche l’accertamento reale dell’adeguatezza dei percorsi di cura e in particolare degli interventi chirurgici”. A tutela degli utenti la consigliera sollecita, inoltre, “il potenziamento dei servizi sanitari e delle strutture ospedaliere pubbliche della Romagna per rispondere con maggiore efficacia alle esigenze della popolazione locale, dei turisti e dei lavoratori stagionali non residenti”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I grillini all'attacco della sanità privata accreditata in Emilia Romagna

RiminiToday è in caricamento