I Riformatori per Rimini al lavoro per aprire uno "sportello della legalità"

L'iniziativa si propone di offrire ai cittadini una sede dove essere ascoltati per denunciare episodi di illegalità e abusi

I Riformatori per Rimini Liberal Democratici, che sostengono il candidato sindaco Marzio Pecci, sono al lavoro per attivare dopo le elezioni una sede per la legalità. "L'iniziativa si propone di offrire ai cittadini una sede dove essere ascoltati per denunciare abusi, episodi di illegalità, cartelle  pazze, corruzione, multe  errate e quant'altro possa recare danno alla popolazione - affermano Lorenzo Ciliberti e l'onorevole Pierpaolo Vargiu -. Inoltre la sede che offrirà servizi di assistenza gratuita per gli utenti permetterà di allargare le maglie del confronto e  della partecipazione attiva allo scopo di rendere la città sempre più vicina ai soggetti a fragilità sociale quali anziani e persone sole. La città è dei cittadini e devono essere i cittadini a contribuire con le proprie proposte al suo benessere, a creare le basi per una   migliore qualità della vita e riappropriarsi del proprio ruolo di protagonisti. In questa ottica nasce l’iniziativa della sede della legalità, così che   tutti possano partecipare attivamente al disegno di una Rimini all'avanguardia pronta ad affermarsi come capitale del turismo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento