Il consigliere regionale Sensoli (M5S) torna in aula dopo la gravidanza accompagnata dal figlio

A quattro mesi dal parto l'esponente grillina riprende il suo posto sui banchi, si tratta della prima volta in assoluto nella storia di Viale Aldo Moro

C’era una bella novità questa mattina tra i banchi della Regione Emilia-Romagna. Raffaella Sensoli, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, ha ripreso il suo posto in Assemblea Legislativa dopo essere diventata mamma accompagnata da Leonardo, il suo bimbo di appena quattro mesi. Si tratta della prima volta in assoluto nella storia di Viale Aldo Moro e un segnale importante per chi, come il MoVimento 5 Stelle, sostiene il legittimo diritto di ogni donna a conciliare la maternità con il proprio lavoro. “Spero che il mio gesto, che è innanzitutto una necessità visto che ho scelto di continuare l’allattamento al seno per mio figlio, possa essere un segnale in una regione che ha un così alto tasso di occupazione femminile – spiega Raffaella Sensoli – Purtroppo molte mamme sono costrette a rientrare al lavoro al terzo o quarto mese di vita del proprio figlio e questo non è giusto né per loro né per i bambini. Come donne, e come mamme, abbiamo tutto il diritto di poter stare vicini ai nostri bimbi senza per questo rinunciare a lavorare, a partecipare a riunioni o, come nel mio caso, alle sedute dell’Assemblea Legislativa. Ecco perché, poco tempo fa, ho chiesto che si attuasse una modifica al regolamento dell’Assemblea permettendo la partecipazione alle sedute, ma non solo fisicamente, anche in web conference. Un’opportunità in più per le neomamme ma anche per eventuali consiglieri temporaneamente infortunati o per disabili. Su questo tema, non c’è da nasconderlo, siamo ancora molto indietro. Adesso – conclude Raffaella Sensoli – anche grazie al mio gesto spero che ci sia più attenzione su questo tema”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Banda del bancomat in azione, malviventi messi in fuga dai carabinieri

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

Torna su
RiminiToday è in caricamento