Politica

Il leader della Lega Matteo Salvini a Novafeltria: "L'ospedale non si tocca"

Il 'no' al declassamento dell'ospedale di Novafeltria arriva a 'Porta a porta'. A portare la voce del comitato nello studio di Bruno Vespa è stato il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini

Il 'no' al declassamento dell'ospedale di Novafeltria arriva a 'Porta a porta'. A portare la voce del comitato nello studio di Bruno Vespa è stato il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini,  che domenica 9 novembre era proprio in visita al nosocomio della Valmarecchia,  con il candidato alla presidenza della Regione Alan Fabbri e il segretario della Lega Romagna Gianluca Pini.

“Salvini ha rilanciato alle telecamere di Rai 1 l'allarme e la preoccupazione degli abitanti di Novafeltria che di mese in mese si sono visti svuotare progressivamente reparti e servizi,  perdendo il laboratorio di bioanalisi,  la ginecologia,  la chirurgia,  ridotta a
"day surgery", la reperibilità chirurgica, l'emergenza-urgenza. Il tutto unito al blocco del turn over” si legge in una nota della Lega Nord.

"Non può esistere che per una operazione si debba raggiungere Rimini, che dista un'ora di strada", ha detto Salvini in trasmissione,  mentre Alan Fabbri sfida il rivale Bonaccini: "Dopo che il suo Pd ha tagliato servizi sulla pelle dei malati,  ha il coraggio di far passerella elettorale all'ospedale di Novafeltria. La sua presenza suona come un'estrema unzione inferta al  presidio ospedaliero.  Noi diciamo che l'ospedale deve rimanere a tutti i costi e che bisogna assolutamente ripristinare i reparti cancellati.  Non accettiamo alcun taglio sulla salute dei cittadini"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il leader della Lega Matteo Salvini a Novafeltria: "L'ospedale non si tocca"

RiminiToday è in caricamento