Il Pd con i Centri antiviolenza contro i femminicidi

Il Partito democratico e la Conferenza donne democratiche di Rimini aderiscono alla mobilitazione indetta dai Centri antiviolenza dell'Emilia-Romagna contro i femminicidi

Il Partito democratico e la Conferenza donne democratiche di Rimini aderiscono alla mobilitazione indetta dai Centri antiviolenza dell'Emilia-Romagna (www.centriantiviolenzaer.it) contro i femminicidi e per lavorare più efficacemente sul dialogo ed il rispetto tra i generi. Per trovarsi insieme, tenere alta l’attenzione e far sentire i diritti di tutte le donne, anche quelle che non ci sono più, D.i.Re, Donne in rete contro la violenza lancia la prima “notte bianca” dei centri antiviolenza, venerdì 22 giugno, affinché non rimangano soli con le donne uccise e vittime di violenza.

“Mai abbassare l'attenzione, anche alla luce dei fatti avvenuti recentemente sul nostro territorio. L'ultimo in ordine di tempo, il caso della donna colpita a Rimini con un calcio al viso per avere rifiutato delle avances inopportune – commenta il segretario provinciale PD Emma Petitti –. Politica, istituzioni e associazioni devono fare fronte comune per una seria lotta a ogni tipo di violenza sulle donne. Il tema riguarda tutti in maniera trasversale: la coppia, la famiglia, le associazioni, la scuola, la formazione, le istituzioni, tutta la comunità”.

L’evento, con i centri aperti per l’intera nottata, vuole essere una testimonianza tangibile di come i centri non si limitino a parlare ma agiscano contro la violenza: da qui la volontà di rendere visibili i luoghi in cui si lavora a fianco delle donne in difficoltà, con una notte “a porte aperte” rivolta a cittadinanza ed istituzioni, perché tutti possano conoscere questo delicato lavoro, che senza il necessario supporto istituzionale rischia di non riuscire a dare risposte sufficienti alle tante donne vittime di violenza.

Il Coordinamento dei centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna è nato con lo scopo di costruire un’identità comune che sviluppi progettualità e visibilità dei Centri antiviolenza e delle Case delle donne del territorio. È costituito da 11 associazioni che in Regione sono attive in contrasto alla violenza alle donne, tra cui Rompi il Silenzio Onlus di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento