Politica

Il Pd ospita la senatrice Rossomando: "No a tutti i quesiti dei referendum sulla giustizia"

"L'indicazione del PD è, comunque, di recarsi alle urne e di scegliere il no per tutti i quesiti"

"Meglio la Riforma dei referendum. ll referendum che si terrà il 12 giugno riguarda uno dei cardini del sistema democratico: la giustizia. Gli italiani sono chiamati a esprimersi su cinque quesiti referendari", spiega Fiorella Zangari, segretarao Pd di Rimini. Venerdì si è tenuto un incontro, organizzato dalla Segreteria Comunale del Pd Rimini, con la senatrice Anna Rossomando, vicepresidente del Senato e responsabile giustizia del PD Nazionale, che ha illustrato i quesiti e le recenti riforme del processo penale e del processo civile. 

Dice Zangari: "L'orientamento del PD, che comunque lascia ai suoi iscritti libertà di coscienza, è che i quesiti siano superati dalle leggi 134/2021 e 206/2021 (Riforma Cartabia), il cui obiettivo è rendere la giustizia più efficiente e, soprattutto di velocizzarne i tempi, sia in ambito civile che in ambito penale. La Senatrice, inoltre, ha ricordato che è in corso di approvazione la riforma del Consiglio Superiore della Magistratura (CSM), che contiene norme molto incisive sul suo funzionamento per contrastare le problematiche attuali (correntismo, esclusione dei membri laici dal diritto di voto nei consigli giudiziari e la disciplina del passaggio dalla funzione requirente alla funzione giudicante). L'indicazione del PD è, comunque, di recarsi alle urne e di scegliere il no per tutti i quesiti".

                          

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd ospita la senatrice Rossomando: "No a tutti i quesiti dei referendum sulla giustizia"
RiminiToday è in caricamento