“Innovazione nel turismo, cogliere le opportunità della legge Art bonus”

"Il testo prevede una serie di misure utili a rendere l’Italia di nuovo competitiva a livello internazionale"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

“Il quadro che emerge dall'indagine della Camera di Commercio di Rimini, in particolare per ciò che riguarda il settore del turismo, evidenzia la necessità per le imprese riminesi e della riviera di spingere maggiormente sull'innovazione di prodotto, di processo e delle strutture. E' perciò importante, alla luce di questi dati, che il nostro turismo sfrutti al meglio le opportunità della legge 106 “Art bonus”, che contiene disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo.

Il testo prevede una serie di misure utili a rendere l’Italia di nuovo competitiva a livello internazionale: il credito d’imposta del 30% per le spese sostenute fino a un massimo di 200 mila euro per interventi di riqualificazione delle strutture e per la digitalizzazione degli esercizi ricettivi; incentivi per l’adeguamento del tessuto ricettivo e alberghiero del Paese; la semplificazione burocratica per le 33mila imprese del settore; agevolazioni per i privati nella conservazione del patrimonio culturale; la riclassificazione alberghiera adeguando i criteri a quelli europei e internazionali, premiando accessibilità ed efficienza energetica; i distretti turistici a livello nazionale; l’introduzione della Tourist Card. Importante poi, nella legge, l'estensione dei Distretti turistici anche ai Comuni dell'entroterra e non solo della costa, che consentirà di ampliare la semplificazione delle procedure di avvio e di esercizio delle attività imprenditoriali, favorendo reti e startup.

Il provvedimento è un tassello essenziale per sostenere la ricettività con un pacchetto completo di misure che rilancino il turismo, per colmare il gap con gli altri paesi, avere più visibilità sui mercati internazionali e creare nuovi posti di lavoro. Ed è parte di una strategia più ampia, il cui obiettivo finale è liberare tutte le potenzialità del settore turistico del nostro Paese. In queste settimane abbiamo presentato la legge in diverse località Italiane con il ministro Dario Franceschini e il Pd nazionale.

Nel prossimo anno si terrà un appuntamento anche nel territorio riminese, per radicare, raccogliere e costruire un rapporto di sinergia con associazioni e istituzioni che ci deve permettere di continuare sul fronte del lavoro a sostegno dell'impresa turistica. I sistemi territoriali, la sburocratizzazione e il sostegno al credito sono le leve su cui occorre continuare”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento