Politica Centro / Via Vezia, 2

L'Anfiteatro "negato" di Rimini al centro di una interrogazione parlamentare

Carlo Rufo Spina, capogruppo Forza Italia in comune a Rimini, a dare battaglia per ridonare alla città una delle aree archeologiche più significative della romanità

L’Anfiteatro di Rimini risulta essere uno dei più grandi d’Italia ma anche quello conservato peggio; nato per gli spettacoli con i gladiatori  negli 11 secoli di vita è stato usato in vari modi  da area per orti e colture a lazzaretto nel 1600. Nonostante nel 1843 lo storico riminese Tonini avesse dato inizio agli scavi  e nel 1913 fosse stato proibito fare qualsiasi costruzione, a tutt’oggi, affermano gli esponenti di Forza Italia "è negata a Rimini e all’Italia tutta la possibilità di ammirare uno dei suoi monumenti più importanti".

E’ Carlo Rufo Spina, capogruppo Forza Italia in comune a Rimini, a dare battaglia per ridonare alla città una delle aree archeologiche più significative della romanità e lo segue il coordinatore regionale degli azzurri, On Massimo Palmizio, che ha presentato una interrogazione a risposta scritta al Ministro dei Beni e delle attività culturali per sapere "se il Ministro sia a conoscenza della situazione davvero incomprensibile. Se intenda porvi rimedio con gli strumenti a sua disposizione".

"Rimini è una città a vocazione turistica – incalza l’On Palmizio -  ma il suo turismo non deve rimanere solo marittimo. La rivalutazione di un Anfiteatro così importante, insieme al ponte di Tiberio ed alle altre eccellenze del territorio, potrebbe fare di Rimini una meta turistica trainante per tutta la costa adriatica. L’incremento dei turisti anche in periodi non estivi, inoltre, sarebbe l’incentivo decisivo al rilancio dell’aeroporto e delle infrastrutture per la provincia tutta". "Continueremo a sollecitare il problema in consiglio comunale - dichiara il consigliere Carlo Rufo Spina – vogliamo andare a fondo della questione CEIS che occupa l’area dell’Anfiteatro ma soprattutto ci preme che i nostri concittadini non perdano ulteriori occasioni di rilancio della città". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Anfiteatro "negato" di Rimini al centro di una interrogazione parlamentare

RiminiToday è in caricamento