L'ex premier Renzi a Rimini: "Non ci rassegniamo ai tempi cupi che ci vengono raccontati"

Il segretario del Partito Democratico intervenuto all'assemblea degli amministratori Pd

Il segretario del parrtito democratico, ed ex presidente del consiglio dei ministri, Matteo Renzi, arriva al Palas di Rimini, blindato dalle forze dell'ordine, per la convention degli amministratori dem inttorno alle 16.15. Non si ferma subito con la stampa che lo attende ma sorridendo entra nel'auditorium con un salomonico: "Fatemi almeno arrivare". Un intervento a tutto tondo quello dell'ex premier che ha affrontato i voucher sottolineando come "Trovo che la polemica sia allucinante e assurda. Possono e devono essere cambiati. Io penso che il governo farà una buona legge, sono ottimista. Ma sentirmi dire che noi siamo quelli che li hanno introdotti, e sentirlo dire da chi li utilizza, è la dimostrazione che l''ideologia arriva a un punto eccessivo". All'assemblea dei sindaci ha poi preso l'impegno come "segretario del partito a fare di questa rete non semplicemente un luogo ancillare ma la colonna del futuro Pd, che metta al centro l'idea di un'Italia che propone, e non solo l'idea di una comunità che ha sempre da discutere perche'' ha finito le idee".

"Noi pensiamo - ha aggiunto Renzi - che il nostro dovere sia di non rassegnarsi ai tempi cupi che vengono raccontati. Al referendum abbiamo perso, il livido fa male. E anche la botta. Ma non ricordo dimissioni di Silvio Berlusconi quando perse il referendum costituzionale. Non ricordo dimissioni di chi disse che lo avrebbe fatto se avesse perso le europee. E invece se l'è cavata col maloox. Io mi sono dimesso perchè credo fosse giusto e doveroso. Volevo togliere qualche centinaio di poltrone. E' saltata la mia. E invece quelle del Cnel sono vive e lottano insieme a noi. Ma a chi dice che non è cambiato niente, ricordo l'intervento sulle banche, intervento sacrosanto fatto dal governo. E' stato reso necessario dalla rinuncia di un importante fondo di investimento che il giovedì dopo il referendum ha detto che avrebbero voluto investire, ma le condizioni politiche lo rendevano impossibile. E il pubblico e' dovuto intervenire".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

===> Segue

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento