L'on. Arlotti (Pd) per le benemerenze dei Vigili del Fuoco

"I Vigili del Fuoco Volontari sono frutto di antiche tradizioni di solidarietà e impegno civico e rappresentano oggi strutture tecniche sussidiarie e solidali che attuano solidarietà a livello locale – afferma Arlotti

Il deputato PD riminese Tiziano Arlotti ha tenuto questo pomeriggio a Roma la prolusione della cerimonia "Pro vita restituta", tradizionale consegna delle benemerenze dell'Associazione nazionale Vigili del fuoco volontari. Come da consuetudine biennale, l'associazione consegna i riconoscimenti a coloro che nell'ambito del volontariato nazionale (e non solo pompieristico) o nella propria attività professionale si sono distinti in particolari imprese a favore del prossimo.

"I Vigili del Fuoco Volontari sono frutto di antiche tradizioni di solidarietà e impegno civico e rappresentano oggi strutture tecniche sussidiarie e solidali che attuano solidarietà a livello locale – afferma Arlotti -. Sono un patrimonio che bisogna continuare a valorizzare sulla base dell principio di sussidiarietà. Il volontariato è infatti una delle più alte espressioni di impegno civile, sussidiarietà e pluralismo, ed è la manifestazione del principio di solidarietà sociale di cui all'articolo 2 della nostra Costituzione. Svolge un ruolo fondamentale a favore dell'attuazione dei principi di libertà, giustizia e uguaglianza sanciti dalla Costituzione stessa. Il principio costituzionale rinforza e ribadisce in modo assoluto e definitivo l'importanza dell'azione volontaria. Esso afferma sostanzialmente che il perseguimento dell'interesse generale non è di esclusiva competenza delle istituzioni pubbliche, ma riguarda anche l'azione dei cittadini, singoli e associati. Lo Stato e gli enti locali per questo promuovono e incentivano lo sviluppo del volontariato salvaguardandone l'autonomia e tutelano le relative organizzazioni quale espressione della libera partecipazione dei cittadini alla vita e allo sviluppo. E' il principio di sussidiarietà introdotto dall'articolo 118 della Costituzione: per il volontariato si tratta del riconoscimento dell'attività che esso svolge da decenni, ed è importante anche per gli enti locali che possono trovare nei cittadini che autonomamente si propongono un alleato importante per realizzare le loro finalità secondo il modello dell'amministrazione condivisa.La sussidiarietà è inscindibile dalla solidarietà: il volontario e l'organizzazione di volontariato sono i più vicini interpreti dell'interesse generale perché operano a esclusivi fini di solidarietà. Il volontariato diviene così il mezzo indispensabile per il raggiungimento di maggiore giustizia sociale, migliore qualità della vita dei cittadini, ampia partecipazione diretta e attiva".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento