La candidata a sindaco di Riccione Renata Tosi ha incontrato i Sindacati

Abolizione dell’addizionale Irpef, sostegno a chi vuole fare impresa e alle famiglie tra le misure previste nel programma di coalizione

Si è svolto nei giorni scorsi l’incontro di Renata Tosi, candidata a sindaco di Riccione per il centro-destra, con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL.  Si è trattato di un’occasione fruttuosa dove ho ascoltato le esigenze dei sindacati, proponendo e discutendo alcuni dei punti chiave che riguardano il futuro di Riccione con particolare enfasi sul lavoro e il sociale” ha affermato Renata Tosi. Numerosi i punti di sintonia e corrispondenza d’intenti. “Sarà un nostro obiettivo cardine - spiega la candidata a primo cittadino - continuare nell’azione di fisco solidale e attento alle realtà produttive con la ferma intenzione di andare a detassare nella maniera più ampia possibile le fasce di popolazione più debole, le famiglie numerose e le attività economiche. In un’ottica di lavoro di squadra per attivare tutte le opportunità di finanziamento di opere o progetti verso enti sovraordinati come Stato, Regione e Unione Europea, anche in sinergia con il privato, ci adopereremo a  non alzare l’imposizione fiscale con tasse o imposte che non siano già stabilite dalle politiche di Governo. Tra i principali provvedimenti previsti: l’abolizione dell’addizionale Irpef, misura che farà seguito alla mancata applicazione della Tasi sulla prima casa già avvenuta nella precedente amministrazione. Provvedimento che rientra tra i risultati raggiunti come la riduzione del debito del 10%, pur con contributi statali dimezzati, la diminuzione delle rette degli asili nido e il recupero nella lotta all’evasione fiscale superiore del 30% in raffronto alle passate amministrazioni".

“Per incentivare la crescita del lavoro sul territorio - ha preseguito la Tosi - si cercherà di stimolare l’industria locale nel settore dell’edilizia, sostenendo chi vuol fare impresa, pianificare in modo semplice e veloce, secondo il principio del consumo del suolo a saldo zero con una forte spinta alla rigenerazione urbana e riqualificazione degli edifici. Principi contenuti nella nuova legge regionale dell’urbanistica in linea con la variante al Rue approvata dal Consiglio Comunale. Oltre alla detassazione e alla prosecuzione di incentivi mirati alla riqualificazione del tessuto edilizio, continueremo a monitorare annualmente il bando di assegnazione degli alloggi popolari così da dare risposte prioritarie a  coloro che abbiamo requisiti di anzianità di residenza. Non si procederà inoltre ad alcuna forma di esternalizzazione delle scuole dell’infanzia e dei nidi”.

Tra le proposte avanzate durante l’incontro dai sindacati, l’istituzione di una guardia medica pediatrica, già presente nel programma di Renata Tosi, che consenta un presidio fisso per le famiglie con bambini piccoli, durante i giorni festivi, a disposizione non solo dei residenti ma anche della popolazione del distretto sanitario sud  e dei turisti.  Verrà posta inoltre attenzione, come richiesto dalle organizzazioni sindacali, al monitoraggio del proliferare di “case per anziani” non ancora pienamente inserite nel sistema dei servizi pubblici socio-assistenziali su scala regionale e per questo necessarie di tutela verso le fasce deboli della popolazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento