Politica

La Cisl presenta "Noi. Testimoni del passato, protagonisti del futuro"

E' stato presentato il nuovo libro della Cisl di Rimini, intitolato "Noi. Testimoni del passato, protagonisti del futuro". All'incontro hanno partecipato Massimo Fossati, segretario generale Cisl Romagna

E’ stato presentato il nuovo libro della Cisl di Rimini, intitolato "Noi. Testimoni del passato, protagonisti del futuro". All’incontro hanno partecipato Massimo Fossati, segretario generale Cisl Romagna, Tiziano Arlotti, deputato Pd ed ex segretario generale Cisl, Sergio Pizzolante, deputato Pdl ed ex segretario generale Uil. Doveva essere presente anche Meris Soldati, assessore Provincia di Rimini ed ex segretario generale Cgil, ma per problemi di salute purtroppo non ha potuto partecipare.

Al termine le conclusioni di Giorgio Graziani, segretario generale regionale Cisl Emilia-Romagna. Ha coordinato l’incontro Giorgio Tonelli, giornalista Rai. La presentazione è stata l’occasione per passare dalla storia alla cronaca, affrontando le tematiche del presente, in primis il ruolo del sindacato oggi. «Pensando alla nascita del sindacato, dobbiamo ricordare che esso ha dato grandi speranze ai lavoratori, ci sono voluti decenni per costruire le basi giuridiche che hanno cementato i diritti già conquistati – dice Massimo Fossati, segretario generale Cisl Romagna –. Col tempo abbiamo dovuto imparare a coniugare le diversità, a capire che i lavoratori sono molteplici, con situazioni molto differenti».

«Oggi domina il populismo, si promette qualunque cosa. Invece dobbiamo ripartire da una società regolata, in cui al centro vi sono la persona e il lavoro. E per quanto riguarda la crisi, si esce da questa condizione con un nuovo patto sociale, in cui si mettono insieme non solo le risorse ma anche le intelligenze», continua Fossati. I due politici, Tiziano Arlotti e Sergio Pizzolante, hanno affermato come il sindacato sia stato per loro una grande palestra di vita, una esperienza fondamentale di formazione.

«In Italia oggi ci sono 5 milioni di lavoratori atipici, si tratta di una grossa sfida per il sindacato e per la politica – dice Arlotti, deputato Pd – c’è un problema di tutele. Non si può barattare la flessibilità con la precarietà, che dal lavoro invade tutti gli altri spazi di vita». Arlotti ha poi rivelato che martedì, alla Camera (poi passerà al Senato) si voterà la ratifica dell’accordo tra l’Italia e San Marino, una convenzione importante per regolare la situazione di lavoratori frontalieri.

Pizzolante, deputato riminese Pdl, ha raccontato il suo sentimento di «nostalgia positiva» per un momento particolare della sua vita, nel 1982 quando, a soli 21 anni, è entrato nella Uil, «ma della mia formazione devo tutto alla Cisl: all’allora segretario riminese Martino Surdo e al nazionale Pierre Carniti». Per quanto riguarda l’attualità, Pizzolante afferma che «esiste una flessibilità cattiva ma anche una flessibilità buona, che va accompagnata con un nuovo welfare e che non deve ricadere solo sulle spalle dei più giovani». Chi fosse interessato a ricevere, gratuitamente, una copia del libro "Noi. Testimoni del passato, protagonisti del futuro" può rivolgersi alla sede della Cisl, via Caduti di Marzabotto, Rimini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cisl presenta "Noi. Testimoni del passato, protagonisti del futuro"

RiminiToday è in caricamento