Giovedì, 17 Giugno 2021
Politica

La direzione del Pd esclude il ricorso alle primarie per il candidato sindaco di Rimini

Nella riunione di lunedì sera emersa la disponibilità a un ulteriore mandato esplorativo, Sacchetti: "Ci siamo presi la responsabilità a fare la proposta migliore per la città e i riminesi"

Le primarie per scegliere il candidato sindaco del centrosinistra a Rimini sono, per il momento, definitivamente archiviate. Nel corso della direzione del Partito democratico, che era stata convocata per discutere della proposta del segretario regionale Paolo Calvano di convergere su un nome condiviso, è emerso come sia necessario prendere ulteriore tempo per arrivare a un nome che, come ha specificato il segretario dem Filippo Sacchetti, "sia condiviso dal Pd e dagli alleati di coalizione". "Nel corso dell'ultima settimana - ha ricordato Sacchetti - non sono arrivati nomi di candidati e il nostro intento di scongiurare primarie che porterebbero a divisioni è stato raggiunto". Allo stesso tempo sia il segretario provinciale che quello regionale si sono messi nuovamente in moto per trovare una figura condivisa da tutti. "Ci siamo assunti la responsabilità e l'onere di trovare il nome migliore per i riminesi - ha aggiunto Sacchetti - e al massimo entro 10 giorni ci sarà il candidato a sindaco.". Al momento tuttavia emergerebbe che i tre in lizza, Emma Petitti, Jamil Sadegholvaad e Moreno Maresi, avrebbero ancora spazi di manovra per raggiungere la candidatura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La direzione del Pd esclude il ricorso alle primarie per il candidato sindaco di Rimini

RiminiToday è in caricamento