La Giunta di Santarcangelo presenta il bilancio di metà mandato

Per il sindaco Alice Parma, sono quattro i principi più importanti che hanno guidato l’Amministrazione in questi due anni e mezzo di attività

A poco più di due anni e mezzo dalle elezioni amministrative del 2014, la Giunta comunale traccia il bilancio di metà mandato e dedica al consuntivo della propria attività un numero speciale di TuttoSantarcangelo.  “Crescere con i valori di una storia” è il titolo di copertina del periodico d’informazione comunale che intende fornire un quadro d’insieme delle principali iniziative e dei progetti realizzati in questi anni e di quelli che si concretizzeranno nei prossimi mesi, così come previsto dalla normativa in materia di informazione e trasparenza della pubblica amministrazione. Per il sindaco Alice Parma, sono quattro i principi più importanti che hanno guidato l’Amministrazione in questi due anni e mezzo di attività: la tutela delle persone, l’attenzione al territorio, la promozione della cultura e del turismo, la partecipazione. “Il sistema di welfare locale – scrive il sindaco nell’introduzione al numero speciale di TuttoSantarcangelo – è un patrimonio prezioso per la nostra città, un patrimonio da tutelare. Così come il territorio e l’ambiente di cui occorre prendersi cura invitando i cittadini a fare altrettanto. Cultura e turismo rappresentano invece un nuovo motore di sviluppo economico: il Festival Internazionale del Teatro in Piazza, il progetto ‘Cantiere poetico’, le fiere autunnali sempre più specializzate, sono solo alcuni degli elementi che arricchiscono il patrimonio culturale della città trasformandolo in attrattività e valore economico".

"Il quarto principio che ha guidato la nostra azione – scrive ancora il sindaco – è la partecipazione, che ha caratterizzato in maniera trasversale iniziative e progetti legati a diversi settori, al fine di coinvolgere direttamente le persone nelle scelte di maggior valore per la città. La cura dei parchi e delle scuole, il bilancio partecipato, il forum del centro storico, la pianificazione urbanistica, la consulta dello sport e il consiglio dei bambini. In sostanza, la partecipazione in funzione del bene comune. La strada è ancora lunga ma intendiamo continuare a lavorare su questa linea, affinché la coesione sociale e il rispetto dello spazio collettivo siano sempre più alla base di un senso profondo di comunità. Il tutto affrontato con il coraggio di chi non ha paura di cambiare, per crescere con i valori di una storia ma con l’irresistibile spinta verso l’innovazione e la sperimentazione come strumenti per costruire il futuro”.

TuttoSantarcangelo è già in distribuzione nelle case e disponibile sul sito del Comune, mentre a partire dal mese di maggio sarà al centro di una serie di incontri pubblici nel capoluogo e nelle frazioni, in corso di programmazione. Il numero speciale riporta i principali progetti e interventi portati a termine, suddivisi per macro-aree, a partire dalle iniziative culturali a quelle legate ai nuovi diritti di cittadinanza e all’Europa, a cui sono dedicate le prime due pagine. “Per l’educazione e il rispetto” e “Per uno sviluppo sostenibile” sono invece i titoli delle pagine 4 e 5, dedicate rispettivamente a scuola e ambiente, mentre le pagine centrali riportano tutti i lavori pubblici eseguiti e di prossima realizzazione, nonché i progetti legati agli strumenti urbanistici e più in generale alla stagione di interventi di “Santarcangelopiù”. Ampio spazio anche a turismo e attività economiche, con i dati più significativi di presenze e visite guidate, le tappe del percorso partecipato “Santarcangelo al centro. Per un centro storico vivo e vivibile” e delle diverse opportunità attivate in campo turistico, mentre le pagine seguenti sintetizzano il lavoro costante a presidio dell’ospedale “Franchini”, le politiche sociali a sostegno delle persone più fragili e il presidio allargato della polizia municipale e delle forze dell’ordine a garanzia della sicurezza sul territorio. Una sintesi delle politiche di bilancio viene infine presentata a pagina 12, dove l’immagine della campagna di comunicazione dedicata al “Bilancio partecipato” (in partenza a giorni) introduce le voci più significative della gestione delle spese e delle entrate comunali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento