La Lega: "Reddito di solidarietà, nel riminese boom di assegni agli stranieri"

Bruno Galli, segretario provinciale del Carroccio, attacca il programma varato dalla Giunta Bonaccini: "Al 12% dei residenti è andato il 37% dei fondi regionali”

“Non ci siamo sbagliati di molto. Le critiche che abbiamo rivolto al RES, il reddito di solidarietà regionale varato dalla Giunta Bonaccini nel settembre 2017, sono fondate. Queste risorse, che dovrebbero rappresentare un sostegno al reddito dei tanti nuclei famigliari di emiliano-romagnoli in difficoltà, viene destinato percentualmente in maniera più cospicua a famiglie straniere, in maggioranza extracomunitarie. E ciò avviene anche nel riminese”. È quanto afferma Bruno Galli, segretario prov.le del Carroccio che snocciola i dati relativi al distretto del riminese: “Per il primo bimestre 2018 la Regione ha stanziato per il distretto riminese 98.876 euro, l’importo più alto in tutta l’Emilia Romagna secondo solo a quello erogato per la città di Bologna, a fronte della presentazione di 305 domande, 83 delle quali da nuclei stranieri (il 12, 6 % della popolazione residente nel Comune di Rimini), il 28% circa, preponderanti per quel che riguarda le famiglie con 3, 4 e 5 o più componenti. Di questi 98.876 euro, 36.479 euro sono andati nelle tasche di famiglie di stranieri, ovvero il 37% del totale.”

“E si tratta solo del primo bimestre e delle prime richieste” – chiosa Galli – “risorse che sarebbero una manna dal cielo per tante famiglie riminesi in grave difficoltà, soprattutto composte da anziani o da persone fuoriuscite dal mondo del lavoro, ma che in gran parte vengono dirottate a nuclei stranieri. Di qui, la certezza che ci si debba porre l’obiettivo di invertire questa tendenza, applicando correttivi che diano la priorità agli italiani, anche a fronte del fatto che non è dato di sapere se le amministrazioni, nell’elargire risorse a queste famiglie straniere, verifichino quale sia la loro effettiva condizione economica e se, per esempio, all’estero, non siano titolari di proprietà o di altre fonti di guadagno”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento