Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica Santarcangelo di Romagna

La maggioranza di Santarcangelo denuncia i "giochini" della Lega in consiglio comunale

Per Pd, Più Santarcangelo e Pen-Sa-Una Mano per Santarcangelo i consiglieri del carroccio presenterebbero "mozioni su iniziative già in itinere e annunciate per poi cercare di intestarsi la paternità della buona riuscita"

Partito Democratico, Più Santarcangelo e Pen-Sa-Una Mano per Santarcangelo contro quello che definiscono "il solito giochino” della Lega: “Anche nel consiglio comunale di giovedì due mozioni su iniziative già in itinere e annunciate per poi cercare di intestarsi la paternità della buona riuscita. Non ci stiamo più a far perdere tempo agli uffici in un anno serio come questo, con il personale allo stremo per il Covid e la necessità di prepararsi a correre per far decollare la ripartenza. Voteremo no ai due documenti semplicemente perché non si può indirizzare qualcosa che è stato già predisposto e annunciato. Lo ribadiamo oggi a futura memoria, la politica della demagogia perditempo non ha più ragione di essere”.
 
A puntare il dito è la maggiornaza in consiglio comunale che, in una nota stampa, denuncia come “Lo schema è sempre lo stesso: presentare mozioni o proposte su iniziative e progetti già in itinere (spesso e volentieri anche già annunciati pubblicamente) e poi cercare di intestarsi il giorno successivo la paternità della buona riuscita dell’opera. Un modus operandi, quello dell’opposizione santarcangiolese, già di per sè stucchevole e fastidioso, che diventa ancor più inopportuno in un momento come questo. Sono infatti i giorni del Piano Nazionale di Ripartenze e Resilienza e del Recovery Fund, quelli in cui la macchina amministrativa deve predisporsi a correre a più non posso per un rilancio reale e concreto e la Lega clementina non trova niente di meglio da fare che presentare nel consiglio comunale di domani due mozioni appunto già superate che vanno a sovraccaricare gli Uffici di lavoro superfluo in un momento delicato come quello che stiamo vivendo e con il personale dimezzato causa Covid”.
 
“All’ordine dei giorno - proseguono Pd, Più Santarcangelo e Pen-Sa-Una Mano per Santarcangelo - troviamo due mozioni (ossia atti di indirizzo) della Lega, su argomenti già in cantiere da tempo e che uffici e amministrazione stanno portando avanti: il 5x1000 che i cittadini possono devolvere al nostro Comune e la richiesta di staccionata al laghetto del Parco Cappuccini già annunciata in una recente nota stampa. Prima di elaborare proposte già superate sarebbe buona norma informarsi, così da riuscire a dare un contributo serio e magari competente, libero da pregiudizi, all’attività amministrativa. In un anno complicato come questo, con tante fasce di cittadini in difficoltà, gli anziani da proteggere, le scuole da adeguare ai bisogni Covid, lo smart working, la dad e il turismo fermo, sarebbe stimolante confrontarsi sui bisogni reali, gli adeguamenti da fare, le emergenze e le priorità per il futuro da disegnare adesso” ancora le forze di maggioranza, che non risparmiamo una stilettata: “Abbiamo capito che il ruolo che l’opposizione santarcangiolese si è  scelta è quello di “controllori-complottisti-promotori del già in cantiere”, ma non è certo utile alla città in un un anno più serio degli altri e in cui non si può come detto perdere tempo prezioso“.

 
E chiosano annunciando: “Domani sera voteremo ovviamente contro entrambe le mozioni. Già ci immaginiamo i titoli dei comunicati del giorno dopo “La maggioranza è contraria alla sicurezza del Parco” e “La maggioranza non coglie tutte le occasioni per far arrivare risorse al Comune”, per questo lo diciamo pubblicamente in anticipo: votiamo contro semplicemente perché non si può indirizzare ciò che è già “indirizzato”. Lo ribadiamo oggi a futura memoria”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maggioranza di Santarcangelo denuncia i "giochini" della Lega in consiglio comunale

RiminiToday è in caricamento